Dopo avervi parlato di Torre dell'Orso, oggi tocca ad un'altra splendida località di mare: Amalfi. L'autunno è un periodo incantevole, il periodo dell'anno in cui le temperature si fanno finalmente più miti e in cui il mondo inizia a cambiare sotto a luci meno intense e profumi più lievi. Non tutti amano questo periodo dell'anno ma per coloro che invece ne sono affascinati dobbiamo assolutamente consigliare di recarsi in una delle molte località per vacanze in costiera amalfitana per viverne appieno ogni emozione. Vediamo quindi cosa vedere ad Amalfi.

Nella stagione autunnale

Le vacanze in costiera amalfitana in autunno vi permette di vivere comunque una natura incantevole grazie alle molte passeggiate che ancora in questo periodo è possibile fare. Certo, la vita da spiaggia che viene normalmente fatta in estate potrebbe non essere più possibile viste le temperature più fredde ma nonostante questo il mare rimane un'opera d'arte che la natura ci offre da osservare e da gustare, un blu intenso in cui ritrovare la propria pace e il proprio benessere.

Relax

Soggiornare in costiera amalfitana significa vivere tutto questo e molto altro ancora, significa staccare finalmente la spina dalla routine delle proprie vite e riuscire a ritrovare se stessi, un modo insomma per ricaricare le energie e sentirsi finalmente di nuovo bene. Insomma, non pensate solo a cosa vedere ad Amalfi ma anche a come rilassarvi.

Dove soggiornare ad Amalfi da Settembre

Scegliete un bed and breakfast in costa d'Amalfi per il vostro soggiorno autunnale con la possibilità di godere delle bellezze e decidere cosa vedere ad Amalfi già dalla finestra della vostra stanza. Sono molte le località tra cui potete scegliere, Nerano ad esempio oppure Capri, Amalfi o Positano, tutte località incantevoli che fanno proprio al caso vostro, amanti dell'autunno e delle mezze stagioni.

I relais amalfitani

Un relais in costiera amalfitana vi offre la possibilità di scoprire queste zone, di andare a fare escursioni e gite in barca, di volare in elicottero sopra alla macchia mediterranea e di fare davvero molto shopping grazie alle molte boutique e ai negozi di artigiani pronti ad offrirvi le loro preziose merci. Senza dimenticare poi ovviamente la possibilità di gustare una cucina davvero eccezionale con gusti tipici di queste zone, gusti inconfondibili e pregiati.

Cosa vedere ad Amalfi: i luoghi migliori da visitare sulla costiera

Uno dei luoghi che veramente non si può perdere tra la scelta di cosa vedere ad Amalfi è Positano. Ritenuto un piccolo gioiello incastrato nella roccia, a Positano si possono ammirare le piccole botteghe dove poter passeggiare o fare anche shopping. Immancabile poi la camminata sul lungomare, dove poter assaggiare un aperitivo con un panorama mozzafiato davanti ai propri occhi. Indimenticabili poi le cene in terrazza: se le temperature autunnali lo permettono e non fa troppo freddo, le terrazze di Positano diventano un luogo perfetto per la propria serata, dove poter scegliere di mangiare una pizza o del buon pesce.

Sulle tracce di Ravello come Humphrey Bogart o Jaqueline Kennedy

Senza dubbio uno dei territori più incantevoli per una vacanza in costiera amalfitana, quel tratto di costa campana a sud delle meraviglie di Sorrento e che si incastra tra i paesaggi unici di Positano ad ovest e di Vietri sul Mare ad est. Qui incontriamo il comune di Ravello, oggi una delle mete di mare a maggior richiamo da parte di turisti stranieri. Un’area caratteristica della costiera amalfitana, anche il territorio di Ravello, così come quello di tutti i paesi che costeggiano quella parte incantevole del golfo di Salerno, è considerato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la presenza del comune di Amalfi, cardine storico e geografico dell’intera costiera.

Cosa vedere ad Amalfi: perchè scegliere Ravello

immagine per cosa vedere ad amalfi

Dal XIX secolo Ravello è, nell’immaginario collettivo, uno dei luoghi simbolo per il turismo artistico ed architettonico della zona campana, un’area geografia d’intensa attività culturale riconosciuta dai numerosi visitatori elitari che, negli anni, hanno visitato lo splendore delle sue opere, dei suoi monumenti e dei suoi palazzi. Da Giuseppe Verdi a Paul Newman, da Virginia Woolf a Barbra Streisand, ancora, da Greta Garbo a Steve Jobs, artisti, musicisti, attori, cantanti, ma non solo, numerosi personaggi illustri di ogni epoca hanno voluto apprezzare da vicino la magia e le meraviglie del territorio di Ravello attratti dal fascino di un luogo dal panorama unici che si affaccia sul Mar Tirreno e sull’intero Golfo di Salerno. C’è chi attribuisce alla realizzazione di molteplici capolavori artistici e delle letteratura, ma anche alla creazione di interpretazioni magistrali, l’importanza della quiete e del relax di Ravello, come fonte d’ispirazione e di massima serenità per i suoi ospiti d’eccellenza. Quindi seicuramente se siete alla ricerca di cosa vedere ad Amalfi non può mancare Ravello.

Chiese antiche, ville esclusive, palazzi rinascimentali, sono questi i vanti del comune di Ravello, uno dei luoghi con la più vivace realizzazione di opere architettoniche davvero uniche nel territorio. Ravello, d’altronde, rappresenta uno dei più rinomati centri turistici che ha saputo reinventarsi nel tempo per garantire una sua presenza turistica anche in chiave moderna. Molte di queste strutture oggi, mettendo da parte le centinaia di chiese che ne consacrano il territorio, sono divenute, infatti, strutture alberghiere di lusso riuscendo a fornire una risposta adeguata alla continua domanda di turismo che proviene dall’estero. E così il Palazzo Rogadeo di Piazza Fontana, utilizzato in passato anche come monastero agostiniano, è oggi l’hotel più antico del comune di Ravello, seguendo una “trasformazione edilizia” che ha interessato negli anni anche il Palazzo Sasso, Palazzo Confalone, Palazzo Liberato. E medesimo discorso vale anche per le splendide ville lungo la costiera amalfitana, ieri residenze private di famiglie nobiliari e patrizie che hanno reso lustro a Ravello, oggi, proprietà rinomate da poter riservare in affitto per le proprie vacanze estive in famiglia o con gli amici.

Alla scoperta di Capri

Altro posto incantevole è Capri (da prenotare con un giorno di anticipo) dove poter ammirare la splendida grotta azzurra e i faraglioni. Capri è una tappa fissa per chi sceglie di passare qualche giorno di vacanza da queste parti. Il cuore pulsante della zona, come ricorda il nome, è ovviamente Amalfi: splendido panorama dove si uniscono mare e luoghi da visitare come il Duomo. La cittadina amalfitana è inoltre molto conosciuta per il limoncello. Se avanza tempo, si consiglia infine un giro a Ravello, Minori e Praiano.

Una meta low cost per il periodo autunnale

Ovviamente la zona “vive” di turismo e non potrebbe essere altrimenti: da tutta Italia ma anche dall’estero arrivano in migliaia per ammirare queste terre stupende, dove sole, paesaggio e mare si fondono per un panorama stupendo e impossibile da replicare in altri luoghi del mondo.

La stagione autunnale ha inoltre riservato parecchie agevolazioni per i turisti: il prezzo degli alberghi della zona era infatti scontato del 40% rispetto ai costi di settembre, un incentivo per attrarre più visitatori possibili. Nei periodi di alta stagione è infatti facile trovare prezzi più alti, così come accade in tutte le zone turistiche, costi che iniziano a subire un calo verso settembre, quando la quasi totalità delle persone torna a lavoro. Sfruttare quindi questa possibilità, con prezzi inferiori quasi del 50%, può essere un vantaggio considerevole per chi vuole passare qualche giorno fuori dallo stress lavorativo quotidiano e concedersi una pausa in questi luoghi incantevoli, abbinando quindi la bellezza della costiera a un risparmio economico notevole per una vacanza affascinante ma low cost. Il che non è poco in questo periodo di crisi economica.

Noi vi avviamo detto cosa vedere ad Amalfi: ora sta a voi!