La città di Berlino è certamente un luogo pieno di monumenti e attrazioni da visitare in qualsiasi periodo dell'anno. I monumenti di Berlino hanno la fortuna di essere distribuiti praticamente per tutto il territorio, essendo dislocati sia nel cuore della città che lungo i lati del viale Unter den Linde, ad este della famosa Porta di Brandeburgo. Anche nella zona ovest troviamo monumenti interessante, come la Ku'damm, nota per la chiesa della commemorazione, le cui rovine ricordano i bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Tra est ed ovest: i monumenti più importanti da vedere assolutamente

Berlino è una città viva, affascinante e moderna, dove ad ogni angolo si trova un pezzo della storia passata costituito da un vario patrimonio artistico - architettonico. Tra i vari monumenti, sparsi nelle “ex zone est ed ovest”, vi raccomandiamo di visitare:

Il Duomo

Fra i monumenti da visitare assolutamente, non possiamo non citare il Duomo. La sua costruzione è terminata nel 1905 ed è a tutt'oggi il maggiore luogo di culto protestante della città, nonché luogo dove sono stati sepolti i reali prussiani della dinastia Hohenzollern.

Il duomo esisteva già come cappella di Corte a partire dalla metà del 1400, ma la sua costruzione vera e propria iniziò nel 1747, per essere completata sotto il Kaiser Guglielmo II. Sulla sommità dell’imponente struttura si trova una cupola in rame alta 85 m. raggiungibile attraverso una scalinata che conduce alla galleria panoramica. Di particolare interesse, all’interno del Duomo vi sono un pulpito neobarocco del XX secolo e un organo.

Il Muro e la East-side Gallery

Tristemente famoso è il Muro di Berlino costruito a partire dal 1961 dalla Repubblica Democratica Tedesca per fermare l’esodo della popolazione verso Berlino Ovest, la ricca Repubblica Federale Tedesca. Il Muro, lungo 160 km, simbolo di oppressione, venne smantellato nel 1989 ed alcuni suoi pezzi sono ad oggi conservati nei musei del mondo. Solo una parte del muro è ancora in piedi e può essere annoverata fra i monumenti storici: East Side Gallery, ovvero un tratto di circa 1,3 km, in zona Mühlenstrasse, nella ex Berlino est. Si tratta di una vera e propria galleria d'arte all'aperto, la più lunga al mondo, che raccoglie più di cento dipinti murali. Nel 1990, un centinaio di artisti di tutto il mondo si sono uniti per dipingere questa parte del muro con i loro disegni facendone un’opera d’arte, simbolo di rinascita. Tra i più famosi, quello dell’artista russo Dimitrij Vrubel che raffigura Breznev e Honecker, leader della Germania dell’est, che si baciano fraternamente.

GedächtnisKirche: la chiesa della memoria

Monumento di Berlino simbolo della parte Ovest della città, questa chiesa è conosciuta anche come Chiesa della Memoria. Fu costruita nel 1895 in memoria dell’imperatore Gueglielmo I e nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, fu distrutta dagli alleati. Oggi le rovine sono conservate nella parte vecchia della chiesa dove si trova la Gedenkhalle (sala commemorativa) che espone bassorilievi, mosaici, oggetti liturgici e fotografie. Accanto a questa, nel 1961 fu edificata una chiesa di forma ottagonale in memoria degli orrori della guerra con vetrate di un colore blu intenso. Dell’intera struttura originale, rimane solo la Torre la cui sommità è semidistrutta e per la quale i berlinesi l’hanno denominata “il dente bucato”. Il suo significato simbolico sta a celebrare la pace e la riconciliazione fra i popoli.

Il Reichstag

Il Reichstag è la sede parlamentare scelta dal nuovo parlamento della Germania unita, datato 1894. Il palazzo è diventato la sede del Bundestag nel 1990 e negli anni 1994-99 è stato restaurato completamente da Sir Norman Foster trasformandolo in uno dei palazzi più moderni del mondo. L’attrazione principale è la grande cupola a forma di uovo che è possibile visitare e dalla quale si può godere di una vista eccezionale della città.
Storicamente il Reichstag fu dapprima distrutto da un incendio nel 1933 e poi bombardato durante la seconda guerra mondiale. Ancora oggi è possibile vedere sulla facciata i fori di proiettili risalenti alla guerra in contrasto alla modernità rappresentata dall’elegante ristorante posto sul tetto del Palazzo.

Cosa vedere a Berlino in 3 o 4 giorni (la città è piena di colori non solo a Natale)

Fra le cose più importanti da vedere, al primo posto sicuramente la famosa Porta di Brandeburgo. Questo importante monumento era situato, durante la guerra fredda, quando esisteva ancora il famigerato Muro, nella terra di Nessuno. Unica fra le 18 porte che consentiva l'accesso alla città ad essere rimasta in piedi, la Porta di Brandeburgo è alta 26 metri e larga 56.

Un'altra importante attrazione, da vedere assolutamente, è Alexander Platz, piazza che prende il nome dallo Zar Alessandro I che nel 1805 visitò la città. Negli anni '70 è stata trasformata per farla assurgere a simbolo della gloria socialista. Fra le cose da vedere non dimentichiamo i numerosi ponti e corsi d'acqua che circondano la città: considerate dunque l'eventualità di fare una gita in barca sotto i fantastici ponti e rilassatevi godendovi i tantissimi corsi d'acqua.

Il Mitte

Il Mitte, termine che in tedesco significa Centro, è una zona fondamentale da inserire nelle cose da vedere. Anche se con l'innalzamento del muro perse il suo ruolo di Centro, a partire dagli anni '90 ha ripreso vigore grazie ad una ristrutturazione generale degli ambienti, che portarono alla fioritura di numerosi locali, alberghi e negozi.

Nel Mitte possiamo vedere le tantissime sfumature della città, dai luoghi d'arte ai musei, ai locali legati a ricordi emozionanti. Fra i musei da vedere, menzioniamo il celebre Pergamonmuseum, situato nell'isola dei musei sul fiume Sprea. La maggior parte delle opere provengono da Pergamo, in Turchia, e fanno parte di una delle collezioni più vaste del mondo.

Sconti e vantaggi con la Berlino Card

La Berlin Card permette ai turisti di girare la città con la massima convenienza, grazie a corse gratuite sui mezzi, sconti che possono arrivare anche al 50% e tantissime occasioni di ingressi gratuiti nei principali luoghi della città tedesca; potrete usufruire di ore di libera circolazione sull'intera rete dei trasporti, fino ad un massimo di addirittura 72 ore.

Offerta per i possessori della carta

L'abbonamento offre corse libere sui treni S-Bahn, U-Bahn, autobus e tram; sconti fino al 50%, e più di 140 offerte per visite, musei, attrazioni, spettacoli, club, ristoranti.

Inoltre, sono previste 2 offerte speciali al mese, come l'accesso gratuito a guide turistiche, e altri consigli utili per girare la città.

La Welcome Card è infatti composta da un biglietto per i trasporti, ed una guida pratica con tutte le informazioni su dove trovare i luoghi che aderiscono all'offerta e agli sconti.

Costi della carta per Berlino e dintorni

Per una persona:

  • 48 ore a 17,90
  • 72 ore a 23,90
  • 5 giorni a 30,90

Per un adulto e 3 bambini fino a 14 anni

  • 48 ore a 19,90
  • 72 ore a 25,90
  • 5 giorni a 34,90

Dove acquistarla (chiedi sui forum)

E' possibile acquistare la card, consistente in un biglietto per i trasporti e un carnet di buoni sconto, presso i seguenti punti vendita:

  • Infostores (Centri di Informazione Turistica)
  • Biglietterie dei mezzi pubblici locali: BVG, S-Bahn, DB Regio, HVG
  • Aeroporti: Tegel (Lufthansa City Center), Tempelhof (Air Service Berlin), Schönefeld (Lufthansa City Center am Airport)
  • Online all'indirizzo: www.berlin-welcomecard.de

CityTourCard

La CityTourCard Museumsinsel è una variante della convenzionale city card di Berlino. Permette infatti di visitare molti musei gratuitamente e di usufruire di tutti i mezzi di trasporto liberamente. In particolare, la city tour card Museumsinsel dà la possibilità di entrare gratuitamente in tutti i musei e collezioni dell'Isola dei musei (ad eccezione delle mostre temporanee).

Fra i musei presenti nell'offerta ricordiamo:

  • Alte Nationalgalerie
  • Altes Museum
  • Bodemuseum
  • Neues Museum
  • Pergamonmuseum

Costi della citycard 

È possibile acquistarla per le zone tariffarie AB oppure per ABC: nel primo caso, costa 34€ ed è valida 72 ore, nel secondo 36€ e ha la stessa validità. Oltre all'ingresso nei musei, questa card permette anche di viaggiare su tutti i mezzi pubblici della zona urbana, in maniera completamente gratuita. Inoltre, grazie a questa city tour card sono previsti numerosi sconti presso i molteplici partner che aderiscono alla card. Per conoscere i vari partner, basta consultare la brochure informativa che viene data insieme alla City Tour card.

La capitale europea è divisa in zone, dove la A è quella centrale – la parte più visitata –, la B è la periferia e la C comprende le aree esterne. Quest'ultima è interessante soprattutto per il campo di concentramento di Potsdam e l'aeroporto di Sachsenhausen. In ogni caso è giusto sottolineare che l'ingresso ai musei è generalmente gratuito sino ai 18 anni mentre i trasporti sino ai 6

Dove acquistare

E' possibile acquistarla nei seguenti punti vendita:

  • stazione centrale (Hauptbahnhof)
  • aeroporto di Tegel
  • aeroporto di Schönefeld
  • Zoologischer Garten
  • Alexanderplatz
  • Friedrichstraße

Per tutte le altre informazioni è possibile consultare la brochure online Berlin CityTourCard Museumsinsel

Visitare la città in un weekend: ecco cosa vedere

La city card è perfetta soprattutto per i turisti che hanno a disposizione pochi giorni e voglio visitare la città. Ma cosa si può vedere in un week end? La città ha un'anima antica e presenta molte attrazioni interessanti. La maggior parte di queste, come si è accennato, si trovano nella Zona A, il centro città. Un buon punto di partenza è Alexanderplatz, la piazza dedicata all'Imperatore Alessandro I che venne in visita in città nei primi dell'800. Da qui è possibile raggiungere la Torre della Tv, l'edificio più alto del paese e la Fontana di Nettuno. Accanto a questa, si trova il Municipio Rosso, simbolo della città.

Il prossimo quartiere dovrebbe essere il Hackesche Hofe, una zona vissuta all'insegna dell'arte e dell'originalità: molti sono i locali nei quali è possibile fermarsi e bere o mangiare qualcosa ammirando il via vai delle strade.
Poi è la volta della Nuova Sinagoga, che ospita numerose mostre dedicate al difficile connubio che vivono gli ebrei fra passato e presente.

Un ultimo suggerimento: visitate il quartiere di Nikolaiviertel, il più antico della città: risale al 1237. Vi trovate numerosi edifici d'epoca – fra cui una casa superstite del XVIII secolo – e tanti ricordi di secoli prima. Ma le bellezze della Capitale sono molte. Sicuramente è opportuno pianificare il viaggio prima e il web offre sempre molte risorse gratuite a questo proposito. La capitale tedesca vanta due strutture moderne e molto efficienti. Gli aeroporti di Berlino sono lo Schönefeld e il Tegel, in continua espansione. Il Tempelhof, storico snodo, non è più attivo dal 2008.

Entrambi i centri sono ben collegati dalla città. Vediamo come.

Tegel

Il principale aeroporto della città attualmente è il Tegel. Il terminal è collegato direttamente all'autostrada A111 urbana di Berlino, ed è servito da alcune ilnee di autobus che lo collegano alle fermate della metro U2 Ernst Reuter Platz, alla fermata U6 Kurt-Schumacher-Platz e alla fermata U7 Jungfernheide e Jakob-Kaiser-Platz. Tegel è collegato anche alle linee S41 e S42 della ferrovia tedesca, stazioni Beusselstraße e Jungfernheide.

Spostamento da e per il Tegel

Le possibilità per spostarsi da e verso gli aeroporti sono numerose e tutte economiche. Per quello che riguarda i taxi, è innanzitutto ovvio l'enorme vantaggio dell'assenza di attesa: ci sono sempre, a qualunque ora, vetture a disposizione fuori dai terminal. Il costo di collegamento Centro città – aeroporto è di 15/20 €. Altrimenti è un'opzione valida il trasporto pubblico. Come si diceva, il Tegel è ben collegato dalla rete stradale, per questa ragione è possibile prendere diversi autobus: il numero 109, il 128, l'X9, il TXL.

Schonefeld

Lo Schonefeld è attualmente il secondo snodo berlinese, ma la situazione cambierà presto: è infatti in costruzione uno snodo più grande, il Berlino – Brandeburgo, che sorgerò di fianco allo Schonefeld rimpiazzando questo e, probabilmente, anche il Tegel. L'apertura del nuovo fra gli aeroporti di Berlino è prevista per ottobre 2013: si tratterà di un snodo internazionale di grande prestigio.

Raggiungere lo Schonefeld

Questo aeroporto è collegato direttamente al centro dalla linea urbana ferroviaria S-Bahn, linee S45 e S9. Inoltre esistono dei treni Express regionali che permettono di raggiungere il centro in meno di mezz'ora, un tempo ridotto considerato la distanza di 24 km.

Esiste anche una linea, la X7, denominata JetExpressBus che va a collegare l'aeroporto con la stazione metropolitana U7 Rudow. Per chi vuole viaggiare in pullman, esistono diversi collegamenti con le città circostanti, oltre che con il centro della capitale tedesca. Fra questi, interessanti sono le offerte della Airport Express, una servizio si occupa esclusivamente di collegamento fra l'aeroporto e le città vicine.

Pasqua a Berlino (l'unico pericolo è solo se piove)

Multiculturale, logica, funzionale a prima vista; ad uno sguardo più attento, Berlino emerge in tutta la complessità del suo tragico vissuto. Città giovane, figlia di un passato recente che è diventato parte costitutiva della sua contemporaneità, sembra essersi fatta portavoce di un messaggio: “documentare per non dimenticare”. I percorsi più significativi durante la Pasqua conducono ai luoghi della memoria, alle due guerre, alle vicende ebraiche, al Muro.

Eventi tragici che evidentemente hanno lasciato segni nella cultura e nell’architettura della città. Come la Gedächtniskirche, chiesa simbolo della parte ovest, le cui rovine della torre occidentale, soprannominate “il dente bucato”, sono ciò che rimane della chiesa antica, andata distrutta con i bombardamenti della Seconda guerra mondiale, insieme a tutti gli altri edifici antichi della piazza. O come le impronte del Muro oggi abbattuto, che ha diviso le due anime di Berlino fino al 1989. Oltre a questi, il Memoriale alle vittime dell’Olocausto e la Topografia del Terrore sono luoghi della memoria e centri di documentazione, rigorosamente ad accesso gratuito, offerti all’umanità con l’auspicio di una riflessione sugli orrori inspiegabili di cui si fanno autori o complici gli uomini. Ricchi di fascino e di storia, assolutamente da non perdere, sono i mercatini dell’usato o le piccole gallerie di modernariato e antiquariato, ben distribuiti quasi in ogni quartiere.

Rispettosi anche del passato più lontano, i tedeschi sono stati abilissimi nel trasportare, ricostruire e conservare i tesori dell’antichità classica. I musei da visitare ospitano collezioni preziose ed uniche al mondo. Il Pergamon Museum ad esempio ripropone a grandezza naturale templi, fortezze e parti di acropoli, mastodontiche testimonianze dell’architettura antica, come la magnifica Porta di Ishtar a Babilonia o l’altare di Pergamo.

La carta dei musei Museum Pass Berlin permette per la durata di tre giorni, l’ingresso in tutti i musei della città (prezzo intero: € 19,00 – ridotto: € 9,50).

Voli per la Germania

Dall’Italia voli su Berlino con Lufthansa, Alitalia o con le compagnie low cost Ryanair (da Milano), EasyJet (Cagliari, Milano, Napoli, Pisa, Roma, Venezia) ed Airberlin.
Su Lastminute.com sono disponibili vantaggiosi pacchetti in promozione per Pasqua; Il sito Ryanair, in collaborazione con Hostelword.com, propone una selezione di circa 100 strutture dove è ancora possibile trovare disponibilità durante il fine settimana pasquale, con prezzi davvero economici che partono dai 10 € a notte per il posto in camera comune.

Clima e temperatura

Il clima la rende visitabile tutto l'anno. Il clima del paese è di tipo moderatamente continentale, caratterizzato da inverni freddi ed estati abbastanza calde. Per avere informazioni relative al clima e alle temperature stagione per stagione, accedi alla pagina: Clima e Meteo Germania.

Il meteo in Germania cambia molto a seconda della stagione. In linea generale è possibile definire il clima del paese come moderatamente continentale, caratterizzato da inverni freddi ed estati abbastanza calde. I

I primi mesi dell’anno sono i più freddi, spesso accompagnati da nevicate non tanto abbondanti, ma frequenti. Durante l’inverno si registra una temperatura media che varia tra gli 1 -2 °C della pianura ai – 6°C in montagna.

La primavera è piuttosto variabile; giornate di sole si alternano a giorni ricchi di pioggia. Inoltre sono ancora possibili nevicate.

L'estate si presenta come una stagione ricca di precipitazioni. La temperatura media in luglio è di 18° C in pianura e qualche grado in più nella zona delle valli del sud, maggiormente riparate dal vento. L’estate presenta ancora delle giornate tipiche dell’estate. In questa stagione i rovesci sono meno frequenti.

Da ottobre si susseguono, con sempre più frequenza, giornate nuvolose. Questo è il periodo più nebbioso dell’anno, a partire dal quale sono possibili le prime gelate notturne sia nelle pianure sia sui monti.

Le precipitazioni sono più abbondanti ad ovest, e diminuiscono man mano che si procede verso est. Se oltre a questo fattore si analizza anche l'andamento delle temperature, si evince che il sud-est del paese è la zona che ha il clima dalle caratteristiche più continentali e aride.

Ristoranti da provare

Per gli amanti della cucina e del mangiar bene, vediamo quali sono una serie di ristoranti consigliati per i palati più fini.La cucina tedesca non è certamente una delle più leggere, ma è impossibile visitare la città senza gustare le tipiche specialità di un ristorante di Berlino classico. All'Alt-Luxemburg in Windscheidstrasse 31 troverete le ultime novità della cucina tedesca preparate dallo chef Karl Wannemacher. L'atmosfera che vi accoglierà sarà ricca di calore e simpatica. Il piatto consigliato sono i frutti di mare.

Al Bamberger Reiter sarete serviti da un impeccabile personale, che vi farà gustare una cucina eccellente e piena di fantasia. Uno dei migliori ristoranti, stando anche ai pareri della critica, è il Die Quadriga Hotel: non perdete uno dei gustosissimi menù serviti dall'efficiente personale.

Cucina internazionale

Se non volete affrontare la cucina tedesca, ecco alcuni ristoranti dedicati alla cucina internazionale. Borchardt in Französischestrasse 47, offre ottime specialità mediterranee, in particolare menù di pesce dal sapore unico, il tutto in una struttura adatta agli amanti dell'arte.

Al Grand Slam in gottfried von Cramm Weg 47-55, il piccolo lago Hundekehle farà da scenario suggestivo ai vostri pasti, in questo ristorante di Berlino che vi offre menù tipici del nord Europa.

Cucina vegetariana

Per chi non mangia carne le soluzioni non sono certamente quelle che mancano. Fra i più affidabili troviamo il Manna a Prezlauer Berg; tanti piatti vegetariani preparati con prodotti biologici della zona. Il Samadhi, nella zona della porta di Brandeburgo, offre piatti vegetariani di area del sud-est asiatico: non perdete l' How Mok, preparato con verdure stufate e uova. verdure stufate con uova, pasta di farina di cocco servite in foglie di banana.

Se volete girare, e risparmiare per ciò che concerne trasporti e attrazioni turistiche, tutte quello che avete da fare è conoscere le offerte della City Card Berlino.

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.