La meravigliosa città di Bruxelles è una delle città europee più indimenticabili e originali. Oltre ad essere la capitale del Belgio è diventata ormai da anni la sede della Comunità europea. E’ una città che accanto alle tradizioni e alle diverse testimonianze storiche offre manifestazioni culturali, folklore, festival, sfilate e tanto divertimento.

Le attrazioni della città: ecco cosa devi vedere assolutamente (in 2 o 3 giorni ce la fai tranquillamente)

Visitando la città sarete catturati dai diversi stili architettonici presenti nei suoi monumenti, piazze e strade, troverete elementi gotici, classici e liberty. Bruxelles è anche una città che ospita magnifici edifici dell’art nouveau, posti principalmente nei quartieri di St Gilles e Ixelles. Se siete amanti della letteratura dei poeti maledetti, non potete perdere la vista al famoso Hotel Metropole, dove Verlaine sparò a Rimbaudt e dove Baudelaire consumò i suoi ultimi giorni.

Bruxelles è anche una città adatta ai golosi, è infatti conosciuta in tutto il mondo per la sua gustosa cioccolata. Vi consigliamo anche di assaggiare le cozze, grande specialità del posto e la birra.

Trovare una comoda sistemazione dove alloggiare è veramente semplice, infatti mette a vostra disposizione numerosi hotel, bed and breakfast…in grado di soddisfare tutte le vostre esigenze e in particolar modo quelle economiche.

Collegamenti per la città

Potete decidere di percorrere il tour in auto, in taxi o più semplicemente utilizzando la fitta rete di collegamenti della città, composta da autobus, treni e metropolitana.

Se siete dei turisti in visita a Bruxelles una delle prime tappe che è consigliabile fare è una bella passeggiata nella Grand Place, ovvero la piazza grande. La Grand Place ha una notevole importanza storica, infatti, era proprio qui che in passato si svolgevano le principali funzioni civili e sociali della città. Ancora oggi questa piazza è utilizzata dagli abitanti come sede delle più autorevoli manifestazioni, come lo storico mercato degli uccelli.

All’interno della Grand Place potrete ammirare il sontuoso Hotel de Ville, uno dei più affascinanti palazzi comunali del mondo. Il municipio fu fatto costruire dai duchi di Borgogna, che nel XV secolo erano i padroni della città. Sulla cima della sua guglia potrete ammirare la statua del patrono della città, San Michele. Un altro importante e pittoresco edificio che potete visitare durante la vostra passeggiata nella Grand Place, è la Maison de la Brasserie, oggi sede del museo della birra.

Cosa vedere a Bruxelles nella parte superiore

Nella parte superiore della città potrete visitare il Palazzo del Parlamento e il Palace Royale. Di fronte al Palais Royal troverete la statua di Goffredo di Buglione, un personaggio molto importante nella storia del Belgio. Non si può non visitare il Museo Reale delle Belle Arti, che è composto dai Musei di Arte Antica e Moderna. All’interno dei Musei di Arte Antica sono state allestite delle sale che ospitano dei famosi dipinti di epoca fiamminga del XV e XVI secolo.

Il Museo di Arte Moderna ospita invece al suo interno quadri di Monet, Renoir, Vincent Van Gogh, Gauguin, De Chirico e c’è un’intera sala che ospita opere del noto surrealista Renè Magritte.

Da vedere a Bruxelles c’è la pittoresca fontana di Menneken-Pis. All’interno della fontana c’è una piccola statua che rappresenta quella che ormai è diventata la mascotte della città, un bambino che fa la pipì. La scherzosa statua è molto amata dai personaggi illustri, che le hanno donato ben 250 abiti, che sono oggi esposti nel museo comunale.

I mercati cittadini (belli non solo a Natale)

Oltre ad essere una città ricca di elementi e testimonianze storiche del suo passato, è anche un luogo dove troverete i più svariati mercati. Infatti, ogni quartiere ne organizza uno, potete fare acquisti nel mercato delle pulci o in quello dell’antiquariato, oppure visitare il mercato degli uccelli e quello dei cavalli. Nella città vengono organizzati durante tutto l’arco dell’anno anche molti festival, sfilate e diverse manifestazioni.

Musei: altri luoghi da vedere

Il Musèes Royaux des Beaux Arts di Bruxelles è una collezione contenente più di 20.000 quadri, divisi in due settori (arte antica e arte moderna) che coprono complessivamente circa 600 anni di storia. 

Museo del fumetto e dintorni (non solo per i bambini)

Situato dentro un vecchio magazzino per la vendita di stoffa all’ingrosso, un complesso art nouveau progettato da Victor Horta, il Centre belge de la bande dessinèe ospita le più importanti opere fumettistiche belghe (il celeberrimo Lucky Luke e i Puffi, per citarne alcune).
Oltre a mostrare la storia del fumetto dagli anni ’20 fino a oggi, questo museo ha anche una sezione che descrive alla precisione il lavoro di produzione del fumettista (alla bozza fino all’anime – cartone animato): insomma, questo museo è la prova di quanto gli abitanti della città e del Belgio prendano molto seriamente questa forma artistica!

Museo della birra

Il Musèe Bruxellois de la Gueze è molto più di un museo: è infatti un museo-fabbrica! I Cantillon, la famiglia proprietaria del complesso, producono birra da oltre cento anni e, al compimento di un secolo della loro attività, hanno scelto di trasformare la primitiva fabbrica in un vero e proprio museo della birra. La produzione, d’altro canto, non si è mai fermata e il museo continua a imbottigliare 900 ettolitri di birra l’anno. I visitatori non possono non assaggiare, una volta lì, la Gueze Lambic, una birra dal sapore acidognolo, ottenuta tramite la fermentazione naturale. Una volta dentro questo pezzo forte della museistica di Bruxelles, inoltre, è possibile osservare passo dopo passo la produzione della birra per poi… assaggiarla!

Museo della musica

Musèè des Instruments de Musique, ospita una collezione di quasi 2000 diversi strumenti musicali provenienti da zone geografiche diversissime tra di esse (anche se, perlopiù, europee); dotato di dispositivi con cuffie a infrarossi, grazie ai quali è possibile ascoltare i suoni registrati dei vari pezzi esposti.

Estate o Inverno? Marzo il periodo migliore?

La città presenta un clima marittimo non astioso ma particolarmente umido e tendente al grigio. I mesi più caldi dell’anno sono sicuramente luglio e agosto, con temperature che si aggirano intorno ai 22°, ma che possono essere anche più umidi. Il periodo migliore per visitare la capitale va quindi da maggio a settembre, poiché in quel periodo il clima di Bruxelles è piacevolmente temperato; anche se i mesi invernali, proprio per questo motivo, hanno il vantaggio di portare meno turisti. Gli inverni di Bruxelles sono infatti molto più prevedibili del le sue estati: le piogge sono ancora più frequenti!

Quando visitare questa splendida città?

Per visitare Bruxelles è consigliata la scelta del periodo tardo primaverile/estivo, magari cercando di unire la scelta inerente al clima con quella (più pratica e “divertente”) legata agli eventi, alle manifestazioni e alle fiere. Da non sottovalutare, poi, il fatto che Bruxelles è una città largamente frequentata specialmente per politica e business. Perciò… è preferibile passarvi il week end, piuttosto che la piena settimana, in quanto troverete soluzioni e disponibilità di alloggio ben più larghe.

Informazioni utili per un week end (ma non solo)

Com’è stato già detto in precedenza la capitale del Belgio ha un clima marittimo continentale, caratterizzato da inverno freddi, durante i quali spesso le temperature arrivano a toccare gli zero gradi, soprattutto di notte. Il mese di dicembre è uno dei più piovosi dell’anno, quindi se si desidera visitare la città in questo periodo, magari per festeggiare il Natale o il Capodanno, è necessario portare con se in valigia un ombrello, un paio di stivaletti da pioggia e un k-way. I mesi invece di gennaio e febbraio sono abbastanza freddi e si verificano generalmente meno temporali, quindi è possibile visitare la città con più facilità. Le estati sono abbastanza calde e nel mese di luglio è possibile che si scatenino dei brevi temporali, quindi anche in questo caso è consigliabile portare in valigia tutto il necessario per ripararsi dalla pioggia. La tarda primavera è sicuramente il momento migliore per decidere di prendere parte ad un viaggio alla scoperta delle meraviglie di Bruxelles, le giornate sono più lunghe, le temperature più calde, anche se la notte fa sempre un pò fresco, quindi è preferibile avere sempre un giacchetto a portata di mano. L’estate non è caratterizzata da temperature molto elevate, che potrebbero rendere più faticosa la visita della città di giorno, la temperatura media giornaliera, si aggira intorno ai 23°, mentre in autunno il clima è temperato. La stagione migliore per visitare questa caratteristica città è senza ombra di dubbio la primavera e l’estate, periodo in cui sono organizzate anche diverse attività e manifestazioni importanti. Di seguito è presente un elenco che mostra le temperature medie di Bruxelles durante l’arco dell’anno.

  • Gennaio da -2 a 5.
  • Febbraio da -2 a 6.
  • Marzo da 2 a 9.
  • Aprile da 4 a 12.
  • Maggio da 8 a 17.
  • Giugno da 11 a 19.
  • Luglio da 12 a 22.
  • Agosto da 12 a 22.
  • Settembre da 10 a 19.
  • Ottobre da 7 a 14.
  • Novembre da 3 a 9.
  • Dicembre da 0 a 6.

Cosa portare sempre con se in viaggio

Quando si prende parte ad un viaggio, anche breve come un week end, è importante informarsi sulle condizioni metereologiche che si potrebbero incontrare nel luogo dove si andrà, per capire bene cosa è preferibile portare con se in viaggio. Di seguito è presente un elenco che illustra cosa non deve mai mancare ad un viaggiatore.

  • Un valido documento d’identità e la tessera sanitaria.
  • Un ombrello di piccole dimensioni, che può essere facilmente portato con se durante la visita della città o località.
  • Un antistaminico, da prendere in caso di punture d’insetti o crisi respiratorie.
  • Un antibiotico.
  • Un detergente per le mani, come l’amuchina.

Hotel: 1 o 2 stelle?

Bruxelles è una città che incanta i turisti grazie alle innumerevoli testimonianze storiche e artistiche del suo passato. Inoltre è una metropoli dove in tutto l’anno sono organizzate diverse manifestazioni culturali, spettacoli, festival e sfilate.

In particolare, è la sede della Comunità Europea. Bruxelles è la meta di molti turisti e fortunatamente offre la possibilità ai suoi visitatori di trovare delle sistemazioni per alloggiare che accontentino proprio tutte le esigenze. Infatti, è possibile trovare hotel a Bruxelles a una, due, tre quattro e cinque stelle. Vi proponiamo, qui di seguito, solo alcuni degli innumerevoli alberghi, dove potreste alloggiare.

La struttura alberghiera Max Hotel è un albergo a una stella, che si trova in uno dei viali del centro. Le sue camere sono allestite con un arredamento moderno e sono dotate di una tv a schermo piatto. Questa struttura si trova nelle vicinanze della stazione Gare du Nord e della Grand Place, che si possono piacevolmente raggiungere a piedi passeggiando per 10 minuti.

L'Hotel a la Grande Cloche ha visto il Premio Travellers' Choise 2013 per la categoria Migliori Tariffe. Si tratta di una struttura non proprio moderna, ma sempre tenuta pulita ed ordinata dal suo staff. Si trova in un'ottima posizione – a 10 minuti dalla Grand Place, il centro città – e vicino alla Gare du Midi, la stazione ferroviaria. Nonostante sia un due stelle, si apprezza moltissimo la cura per i dettagli e la qualità dei servizi.

Theater Hotel

Il Theater Hotel è uno degli hotel a due stelle, situato nel quartiere dove si trovano i maggiori teatri della città. Le camere sono arredate con gusto ed hanno un televisore LCD. Avrete a vostra disposizione un armadio capiente e un accogliente bagno. Dal Theater Hotel si può raggiungere, in soli 15 minuti di passeggiata, la Grand Place.

Alberghi di categorie superiori

L’Euro Capital Bruxelles è un hotel a tre stelle, ogni camera è dotata di tv via cavo e aria condizionata. E’ possibile raggiungere da questo hotel, con una passeggiata di soli 15 minuti, la fontana del Mennekes-Pis.

Lo Sheraton Brussels Hotel è un hotel a 4 stelle, si trova nelle immediate vicinanze della stazione metropolitana Rogier. Le sue camere sono molto ampie, arredate con gusto e sono provviste di aria condizionata e tv satellitare.

Il Royale Windsor Hotel Grand Place è uno degli hotel a cinque stelle. Questa struttura alberghiera è dotata di una sauna e di un centro fitness. Nelle camere troverete l’aria condizionata, un televisore a schermo piatto oltre alla connessione internet gratuita.

A prescindere dal numero di stelle, è comunque opportuno affidarsi ai commenti dei colleghi turisti che prima di noi hanno alloggiato negli alberghi. Tripadvisor è sempre un ottimo strumento per conoscere tutti i pro e i contro di una struttura, come anche la possibilità di offerte in occasione delle prenotazioni.
Oltre a questo, sono da valutare anche Booking.com e Expedia.it, due portali affidabilissimi utilizzati in tutto il mondo.

Affittare un appartamento

Mediamente il costo di una camera in un hotel può risultare più alto del prezzo medio italiano. Per questa ragione, se l'idea della nostra vacanza implica un soggiorno un po' più lungo di un week end, allora può essere il caso di valutare l'idea di affittare un appartamento.

La città è divisa in 18 comuni, ognuno molto diverso dagli altri a livello di architettura e caratteristiche culturali. Solitamente, i quartieri che più interessano sono Ixelles, Bruxelles, St. Gilles, Foret e St. Josse. Sono invece da non prendere in considerazione Molenbeek, Cureghem, Abattoirs, Clemenceau, la Gare du Nord. In questi quartieri è possibile fare incontri poco piacevoli, anche se l'amministrazione si sta sforzando di riqualificarli.
Ovviamente il consiglio è valido anche per gli hotel.

I prezzi variano dalla zona. Una stanza, mediamente, può costare sui 400€ mentre un appartamento può superare i 1000€. Bisogna inoltre fare attenzione alla mobilia: solitamente le case vengono affittate senza mobili, ma visto che il movimento di inquilini è molto vario è facile trovare ottime occasioni nell'usato.

Per iniziare – e avere un'idea precisa delle possibilità – consigliamo una ricerca sul web: sono moltissimi i portali dedicati a chi cerca casa in Belgio.

Pub di Bruxelles: una tappa imperdibile per gli amanti della birra!

La passione della birra del popolo belga è legata sicuramente ai locali tipici che puoi trovare nel territorio, in particolare a Bruxelles.
Numerosi e sempre affollati sono i pub di Bruxelles, in cui è possibile fare una pausa o incontrarsi con gli amici sorseggiando le tipiche birre belga. Ma non solo. Infatti questi locali non sono rivolti esclusivamente agli appassionati della birra, dato che vengono serviti anche vino caffè e tè, ma soprattutto restano imperdibili per chiunque voglia assaporare il vero stile della vita belga.

Origini dei pub

I pub , meglio conosciuti come “estaminet”, hanno origini antiche e risalgono al XVII e XVIII sec. Questi locali, rappresentano una lunga e importante tradizione nordica. L’etimologia della parola è ancora dubbia: si è incerti fra il vocabolo “staminè” (ossia sala con colonne) o “Stamm” (ossia famiglia), arrivando fino ad eventuali origini spagnole da “Esta uno minuto” (ossia per esprimere un luogo in cui andare a bere qualcosa in fretta) o “Esta minettas?” (ossia C’è qualche ragazza?); ciononostante questi locali sono parte integrante della vita quotidiana dei “brussellesi”.

Chi frequenta i pub

I pub di Bruxelles sono frequentati da tutti gli abitanti del luogo: da famiglie a giovani, da uomini a donne, da studenti a casalinghe, non dimenticando gli anziani in pensione. A rendere questi caffè adatti ad ogni età, oltre che la loro forte tradizione, è sicuramente il loro orario d’apertura che può andare fino a notte inoltrata.

Questi locali rappresentano un punto di ritrovo, un luogo dove poter gustare una birra tipica accompagnata da piacevoli stuzzichini come crocchette di gamberetti e “gaufres” (meglio conosciuti come waffel) o salumi e formaggi.

Persone, struttura, prezzi e fumo

I pub possono essere sia al chiuso che all’aperto, con le loro meravigliose “terrasse” da sfruttare non appena il tempo lo consente, fondamentali soprattutto per tutti colori che non fumano. Infatti in questi tipici pub è ancora consentito fumare, anche se ci sono locali che hanno suddiviso la struttura tra fumatori e non fumatori.

I prezzi per una birra, che in molti di questi “estaminet” è autoprodotta, sono abbastanza modici: variano da 2,70€ ai 3,50€, Quando vi incamminerete per le viuzze buie di Bruxelles non passate oltre a delle porticine quasi nascoste: lì si può nascondere la vera vita locale della capitale del Belgio.

Collegamenti per l'aeroporto

L’aeroporto di Bruxelles-Zeventem è il principale scalo della città e dista circa undici chilometri da Bruxelles. Al suo interno operano ben 260 compagnie aeree e nel 2005 ha ricevuto, da parte della IATA, il premio come miglior aeroporto europeo.

L’aeroporto al suo interno è curato fin nei minimi dettagli e mette a disposizione dei suoi utenti un ampio parcheggio. Inoltre ci sono numerosi ristoranti dove mangiare, bar dove sorseggiare un aperitivo o gustare uno stuzzicante snack e infine ci sono diversi negozi per i piccoli acquisti. Lo snodo internazionale è dotato di un terminal merci e di due terminal per passeggeri.

Sono stati istituiti molti collegamenti con le principali città italiane, in particolar modo: Milano e Roma, Venezia, Bologna e Firenze. Le compagnie che eseguono queste tratte sono l'Alitalia e Airone ma anche compagnie straniere come Brussels Airlines, Easyjet e Jetairfly.

Raggiungere la splendida capitale dall’aeroporto è molto semplice, ed è possibile scegliere tra diverse soluzioni.
La prima soluzione è il taxi, generalmente una corsa dall’aeroporto alla città costa circa venticinque euro. Queste vetture presentano i riconoscibili colori giallo e blu, tipici dei taxi belga.

Ci sono però anche soluzioni meno costose, come ad esempio prendere il treno che raggiunge la città in soli venti minuti e parte ogni 15/20 minuti. È possibile scegliere inoltre se acquistare un biglietto di prima o seconda classe. Una linea utilissima è il Airport Express che, ogni ora, porta a Bruxelles Nord, Bruxelles Centrale e Midi. Il servizio inizia alle 5:00 e termina a mezzanotte e mezza. In seconda classe, il ticket costa 5€.

Infine, in alternativa, si può prendere anche un pullman. La linea più utilizzata è quella “De lijn”, e collegano gli sbarchi con la stazione ferroviaria di Buxelles-Nord (nel quartiere Schaerbeek, uno dei più moderni della città) oppure con il quartiere Nato, la stazione metropolitana di Roodebeek. Un'altra linea sfruttabile è quella costituita dagli autobus MIVB/STIB che permette ai turisti di raggiungere il Quartiere moderno. I numeri da prendere sono il 12 nei giorni feriali e il 21 in tutti gli altri, comprese la fascia oraria successiva alle ore 20:00 anche infrasettimanale.

Treni per la città

E’ possibile raggiungere la città, oltre che con l’aereo, anche con il treno. La città ha un’ottima rete ferroviaria che la collega con i più importanti centri europei. Le principali stazioni: Gare du Midi, Gare Centrale e Gare du Nord. Le persone che partono dalla Francia, dall’Olanda e dalla Germania, se utilizzano i nuovi treni ad alta velocità, possono raggiungere la città in molto meno rispetto a chi viaggia con l’aereo.

Servizi su strada

Bruxelles è raggiungibile anche in pullmann e con l’auto. E’ bene ricordare che le autostrade in Belgio sono gratuite.
All’interno della città potrete spostarvi utilizzando le diverse linee della metro, che sono aperte fino a mezzanotte, oppure usufruendo delle dodici linee di tram presenti o ancora optando per gli autobus, che attraversano tutta la città.

Il secondo aeroporto della città: Charleroi

Charleroi è il secondo, nonché più piccolo, aeroporto che tuttavia negli ultimi anni sta dimostrando una certa linfa vitale. È infatti sempre più frequentato da compagnie low cost: in Italia è raggiungibile tramite la Ryanair.
Dista 46 km dalla città ma è disponibile un pullman di collegamento (l'Airport Express A) che lo lega alla stazione ferroviaria di Charleroi, per l'appunto. I pullman locali della TEC, invece, lo collegano alla stazione di Bruxelles Sud.

I trasporti

Da questa breve panoramica sui collegamenti fra l'aeroporto e la città, è facile intuire come la rete dei trasporti offra molte possibilità ai turisti.
Una volta raggiunto un punto di interesse, è possibile visitare la città tramite la metropolitana che offre moltissime linee. Queste, unite a quelle messe a disposizione del tram, permettono davvero di raggiungere tutti i quartieri della città. Oltretutto, i treni sono attivi sino a mezzanotte.

Clima di Bruxelles: cosa aspettarsi nella capitale belga?   

Da aprile a settembre troverete dunque le temperature più miti; tuttavia vi sono frequenti e improvvise precipitazioni che, seppur deboli, rischiano di rovinare il vostro soggiorno. E’ pur vero che, soprattutto a Bruxelles, le maggiori attrattive sono quasi tutte al coperto; quindi quello del clima non sarà poi il principale ostacolo al vostro soggiorno.

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.