Copenaghen è la capitale della Danimarca, è una città che emana un fascino particolare e che sicuramente vi colpirà. All’interno della città troverete bellissimi palazzi, storiche strade e numerose gallerie d’arte e musei. Copenaghen è anche la città del divertimento, infatti, sono diversi i festival che vengono organizzati durante l’anno. Per le strade della città ci sono pub, ristoranti, locali, cinema e teatri.

Ha una buona rete di trasporti e inoltre dispone di spaziose piste ciclabili, che vengono utilizzate dalla popolazione anche per andare a lavoro in bicicletta. In tutta la zona centrale della città è possibile utilizzare delle biciclette pubbliche versando una cauzione di 20 corone.

Copenaghen è anche la città ideale per fare delle spese, infatti, è proprio qui che potrete passeggiare sulla Stroget, cioè la strada dello shopping più lunga di tutta l’Europa. Camminando su questa via è facile poter assistere a degli spettacoli teatrali di strada. E’ consigliabile per chi si trova in città con bambini di non perdere la visita delle giostre di Tivoli, un parco giochi dove i vostri pargoli si divertiranno un mondo e dove anche i più grandi possono per un giorno provare di nuovo l’emozione di salire sulle giostre.

La città è molto famosa anche perché è proprio qui che si trova il miglior ristorante del mondo, il Noma, al quale sono state assegnate ben 11 stelle Michelin.
Partiamo innanzitutto dal volo: una buona compagnia low cost è la Transavia.com (franco-olandese). Le partenze sono previste da Roma Fiumicino, Pisa e Napoli con tariffe da 40 euro per tratta. La Norwegian, compagnia low cost norvegese che collega Roma e Pisa con Copenaghen a partire da 28 euro a tratta. Easy Jet, compagnia europea low cost, collega Milano Malpensa con Copenaghen , con voli da 22 euro.

Copenaghen è una città ricca di monumenti, palazzi antichi, musei e gallerie; di seguito vi elenchiamo le principali caratteristiche di alcuni di essi.

La Sirenetta e gli alti monumenti: ecco cosa vedere in tre giorni

Dei monumenti da visitare, la sirenetta di Copenaghen è probabilmente la più nota attrazione turistica della Danimarca e si trova sul lungomare della capitale. Questa statua è stata costruita in onore dello scrittore danese Hans Christian, che nel 1837 scrisse la favola, resa poi nota dalla Disney, la Sirenetta.
L’opera, collocata ovviamente in riva al mare, è posta all’ingresso del porto e consente a quanti la vogliano visitare di avvicinarsi liberamente.
Probabilmente questa scarsità di controlli ha consentito le innumerevoli profanazioni di cui è stata soggetta questa figlia del mare tanto che, persa la testa ed un braccio, è stata infine sostituita da una copia in metallo fedele all’originale.

Castelli e musei danei: altre cose da vedere (anche in inverno)

Il palazzo di Amalienborg è stato costruito in stile rococò ed è utilizzato dalla famiglia reale, come residenza invernale. La residenza di Amalienborg è formata da quattro palazzi, che un tempo erano utilizzati dalla nobiltà danese e che dal 1927 sono invece usati dalla famiglia reale. Il Castello di Kronborg si trova a Elsinore, nella marina. Questo castello è stato costruito nel 1574 e ospita la "hall dei cavalieri", un corridoio lungo 62 metri.

Il Museo Nazionale Danese si trova all’interno di un palazzo del XVIII secolo che fu costruito per il re Federico V, nel centro della città. Le mostre che troverete all’interno di questo museo narrano principalmente la storia della Danimarca.

La Torre di Copenaghen fu fatta costruire da Re Kristian e si trova nel cuore del quartiere latino. La Torre fa parte di un edificio scolastico, costruito nel XVII secolo, di nome Trinitas. Fanno parte del complesso Trinitas anche la biblioteca universitaria, la Chiesa degli studenti e l’osservatorio astronomico. Un altro luogo da citare è sicuramente il palazzo di Christiansborg, sede del Parlamento della Danimarca e della Suprema Corte danese. Alcune zone sono anche aperte al pubblico per un edificio che possiede una tradizione secolare. Sempre al centro della Capitale danese, oltre al palazzo di Christiansborg c’è il Castello di Rosenborg, che custodisce molti oggetti che sono stati di proprietà della Famiglia Reale. 

Trasporti e musei a prezzi convenienti: procurati una mappa

Se siete ben allenati potete optare per le biciclette. Ci sono 2000 City Bikes a disposizioni nei 110 punti di raccolta nella città. Il mezzo di trasporto ovviamente è gratuito, tranne la cauzione obbligatoria di DKK20.
Cph Card: è una carta di trasporto che permette ingressi per oltre 60 musei ed attrazioni a prezzi scontatissimi, valida dalle 24 alle 72 ore.

Il mercoledì si può visitare Danish Design Center e il Danish Architecture Center. La domenica è la volta Ny Carlsberg Glyptotek, museo che trae origine dalla storia dell’Egitto e della Roma imperiale. Come non dimenticare la Galleria Nazionale d’Arte, Statens Museum for Kunst, che permette l’accesso libero alle proprie collezioni e mostre. Irrinunciabile per gli amanti del buona birra la visita alla Carlsberg: con l’ingresso sono incluse 2 birre (DKK 60/ da maggio DKK65).

Visitare Copenaghen dintorni in battello (ad agosto è l'ideale)

E’ consigliabile non perdere le gite a bordo dei battelli che sono organizzate sui canali cittadini e che, partendo dal Porto Vecchio, consentono di visitare la città da un punto di vista estremamente suggestivo.
A quanti desiderino comprare dei souvenir o semplicemente fare acquisti nella capitale danese, suggeriamo inoltre una passeggiata a Stroget. Questa strada è chiusa al traffico, ci sono numerosi negozi dagli articoli più svariati ed è stata definita l’area dello shopping più lunga di tutta l’Europa.

Una città a prova di alluvione

La terribile alluvione che colpì la Capitale danese fu il consiglio per le autorità di mettere in sicurezza quel territorio, visto che la calamità naturale aveva provocato milioni di euro di danni. E’ stata quindi pensata ex novo l’architettura urbana di Copenaghen, che ora si ritrova ad essere un gioiello di ammodernamento e di struttura pianificata del territorio. Tutto infatti è stato realizzato pensando di far in modo di non mettere più in ginocchio una città, per un’opera di prevenzione anni luce distante da quella che è la mentalità italiana, che spende il triplo in ricostruzione tralasciando invece il discorso sulla prevenzione.
Ecco quindi che la piazza centrale e i viali della Capitale danese sono stati costruiti con tubazioni speciali e canali di scolo che consentono di far defluire l’acqua piovana in modo da non inondare la città. Tutto ciò non trascurando il lato estetico del territorio, per una Capitale che è riuscita a coniugare due aspetti insieme: bellezza e fascino attraente con la sicurezza della zona. Due capisaldi che dovrebbero far riflettere i burocrati italiani, troppo spesso impegnati a sottovalutare questi fattori che sono invece altresì di fondamentale importanza.

Una meta turistica cara

A differenza di mete turistiche del Nord Europa, che nel 2014 hanno conosciuto una riduzione dei prezzi per i turisti, come ad esempio a Stoccolma, Oslo ed Helsinki, la Capitale danese è ai primi cinque posti delle città turistiche più care del Vecchio Continente. Al primo posto, Londra ha superato quest’anno Zurigo mentre sul gradino più basso del podio ecco Parigi. Con i suoi 138 euro di media per le strutture alberghiere, Copenaghen è al quarto posto di questa speciale graduatoria. Le metropoli più economiche d’Europa sono Budapest, Praga e Varsavia, che con i loro 70 euro di media risultano molto appetibili dal punto di vista economico e di ottimizzazione delle spese per la vacanza.

Eventi gratuiti a Copenaghen: provala a dicembre (soprattutto a Natale) 

Ci sono tantissimi festival e concerti gratuiti per tutti i gusti. Dal 2 al 6, i Distortion Days, 5 giornate di festival immerse di cultura, storia, moda, gastronomia. Dal 2 al 11 luglio il Copenaghen Jazz Festival a cui prendono parte famosi artisti e gruppi sia danesi che stranieri. Quest’anno la location sarà il porto di Copenaghen per un’estate mozzafiato. I parchi della città sono meta di moltissimi concerti all’aperto e grazie al biglietto d’ingresso DKK 95/EUR 13 si possono ammirare gli spettacoli del Tivoli Gardens’ Friday Night. Ma non solo: alla kermesse non potevano mancare star del calibro di Sting, Phil Collins e Beach Boys.

Visita Royal Copenhagen alla scoperta delle porcellane reali

Royal Copenhagen è la fabbrica di porcellana reale danese fondata a Copenhagen il 1 maggio del 1775 sotto il trono della Regina Juliane Marie.
Per poter essere riconosciuto come marchio ufficiale, Royal Copenhagen su ogni porcellana stampa il simbolo della Danimarca (i tre stretti): Oresund, il Great Belt ed il Piccolo Belt.

La storia

Tutto inizia nel 17 secolo, periodo di grande conquiste, quando gli europei rimangono molto affascinati dalla porcellana bianca della Cina della dinastia Ming e Qing.
In questo periodo i danesi rimangono esterrefatti da cotanta bellezza e fascino tanto da trovare la porcellana cinese davvero irresistibile.

La Royal, dalla Cina a Copenhagen

La Royal Copenhagen nasce proprio in questo periodo e più precisamente nel 1775 in un ufficio postale. Fondata dal chimico Frantz Heinrich Müller avrà il monopolio della porcellana per oltre 50 anni.
I primi pezzi prodotti dalla azienda danese, tutt’ora dei veri e propri cimeli, sono stati i servizi da pranzo della famiglia reale.

La porcellana della casa reale

Nel 1779 re Christian VII divenuto il principale responsabile delle finanze decise di far produrre alla Royal Copenhagen la porcellana per la famiglia reale. Nel 1790 la casa di porcellane realizzò la famosa Flora Danica “Blue Fluted”, servizio da cena della famiglia reale con bordo dorato e motivi floreali danesi.
Nel 1851, si qualificò per il World Expo di Londra. Nel 1868 ci fu la privatizzazione dell’azienda reale che passò a privati.

Nel 1882 la Royal fu acquistata dalla fabbrica Aluminia che spostò la produzione nella sede in Rederiksberg alla periferia di Copenaghen.
Nel 1889 la Royal Copenhagen si qualificò e vinse il World Expo di Parigi affermandosi a livello internazionale.

Collezioni

Nella collezione della Royal Copenhagen annoveriamo:

  • il servizio piatti per il pranzo o la cena,
  • i segni zodiacali maschili e femminili,
  • le opere artistiche floreali,
  • i servizi in porcellana in tema natalizio
  • le decorazioni di primavera

Sul sito della fabbrica vengono offerti i seguenti servizi per chi non può acquistare direttamente in loco oppure vuole che venga tutto consegnato a casa senza rischi:

  • spedizione per ordini superiori a 340 Euro al di fuori della Danimarca
  • confezione regalo gratis
  • garanzia di 24 mesi
  • Spese di spedizione incluse in Danimarca per ordini superiori a 500 DKK

Voli per Copenaghen: dove trovo le offerte?

Copenaghen: una città stupenda immersa nei paesi del nord, una città ricca di leggenda e di novità, una città tutta visitare. Ma quali sono i voli da scegliere conciliando qualità e convenienza?

Scegliere la compagnia per volare in Danimarca

Questa è una città con un traffico aereo molto intenso: ciò da la possibilità ai turisti di poter scegliere la compagnia aerea che più si addice alle proprie esigenze. Oltre alle classiche compagnie di bandiera, molti voli verso Copenaghen sono effettuati anche dalle compagnie low cost, che garantiscono un servizio efficiente.

La differenza è tutta nel prezzo. Se con una compagnia di bandiera si può arrivare ad un costo massimo di 400 euro, con un volo low costo il biglietto può costare dai 35 euro in su.

Partenze

I voli che partono per Copenaghen purtroppo riservano una piccola pecca. Non sempre è possibile trovare un volo diretto: nella maggior parte dei casi è previsto almeno uno scalo, ad esempio partendo da Napoli è previsto uno scalo ad Amsterdam o Stoccolma; con partenza da Roma invece lo scalo è previsto a Francoforte.

Solo partendo da Milano si ha una maggiore possibilità di trovare un volo diretto scegliendo come compagnie la Easyjet o la Sas. Nel caso in cui non è possibile trovare un volo diretto, c'è da dire che gli scali prevedono tempi di attesa abbastanza brevi: si riparte dopo circa un'ora.

Arrivo dei voli a Copenaghen: l'aeroporto

Tutti i voli atterrano nell'aeroporto principale della città: il Kastrup airport. È dotato di molti servizi tra cui un'ufficio di noleggio auto, molti bar, ristoranti e negozi ed inoltre si può usufruire di un collegamento wi-fi ad internet gratuito. L'aeroporto dista poco dal centro della città ed è collegato a questa con una linea della metropolitana: la linea 2, la fermata dell'aeroporto si chiama Luft Havnen (airport).

Meteo Copenaghen

Una delle caratteristiche di questo clima, che potrebbe scoraggiare un turista, è che è molto variabile. Può accadere che mentre state passeggiando in una splendida giornata di sole, in cui il cielo è sereno, dobbiate correre a ripararvi da un improvviso temporale. E’ consigliabile quindi, portare sempre nella valigia un ombrello e un parapioggia. Il meteo di Copenaghen, e in generale della Danimarca, è caratterizzato anche da escursioni termiche diurne e stagionali poco espressive.

Le stagioni danesi

Il meteo di Copenaghen e della Danimarca in estate, grazie alle sue temperature fresche, consente di visitare il paese facilmente e senza soffrire il caldo. La media delle temperature in estate si aggira intorno ai 16°C e spesso le giornate sono piacevolmente ventilate. E’ preferibile decidere di visitare la Danimarca, con le sue splendide città e il suo immenso patrimonio artistico e culturale in estate, quando le temperature italiane sono altissime ed il caldo è terribilmente afoso.

Il mese di settembre segna l’arrivo dell’autunno, le giornate iniziano e diventare più brevi e di conseguenza le ore di luce solare diminuiscono. Nel mese di novembre invece benvenuto all’inverno. Come abbiamo in precedenza detto l’inverno della Danimarca non è freddo come quasi tutte le persone in genere credono. In inverno, infatti, le temperature sono miti e le nevicate abbastanza frequenti ma non abbondanti, l’unica costante che troverete in tutte le stagioni in Danimarca è il vento.

La città ha un clima Atlantico, che risente molto dell’influenza dell’oceano Atlantico e delle Corrente del Golfo. I mesi più freddi dell’anno nella capitale danese sono febbraio e gennaio, periodo in cui le temperature possono raggiungere lo zero. Durante l’inverno nevica frequentemente, ma mai in maniera abbondante. Le estati sono fresche. Il meteo di Copenaghen è caratterizzato da precipitazioni distribuite in maniera uniforme durante tutto l’arco dell’anno.

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.