Jesi è una città a portata di turista: una delle località delle Marche più belle e suggestive per il gran numero di punti di interesse che la contraddistinguono. Ecco perché chi è in cerca di una vacanza originale e gratificante può decidere di prenotare una camera in un hotel a Jesi avendo la certezza di vedere soddisfatti i propri desideri.

Chi ama i musei può scegliere tra lo Studio per le Arti della Stampa di Palazzo Pianetti Vecchio, la Pinacoteca Civica con Galleria di Arte Contemporanea di Palazzo Pianetti e il Museo Diocesano di Palazzo Ripanti Nuovo, mentre coloro che hanno la passione per i percorsi enogastronomici non possono fare a meno di fare un salto all'Enoteca della Regione Marche.

Ma c'è anche spazio per chi predilige stare a contatto con la natura, grazie alla Riserva Naturale Ripa Bianca, senza dimenticare i vari monumenti, dal Teatro Studio - Centro Valeria Moriconi al Teatro G. B. Pergolesi, di grande valore sia sotto il profilo artistico che sotto il profilo storico.

Dopo aver cercato l'hotel a Jesi più in linea con le proprie necessità, quindi, ci si può dedicare a un tour della città, magari facendo tappa inizialmente al Palazzo della Signoria. Tale edificio in principio rappresentava la sede originaria della Magistratura Cittadina, prima di essere ceduto, nella seconda metà del XVI secolo, al Magistrato Pontificio: da quel momento in poi è diventato il Palazzo del Governatore, e tale si è mantenuto fino all'avvento dell'Unità d'Italia.

Di notevole pregio architettonico, il Palazzo della Signoria fu portato a termine nel 1498, dopo poco più di una decina di anni dall'inizio dei lavori, secondo il progetto dell'architetto Francesco di Giorgio Martini. 

Prenotare una camera in un hotel nelle Marche, e in particolare a Jesi, vuol dire - dunque - avere la possibilità di scoprire le innumerevoli bellezze di una location alquanto suggestiva. Vale la pena, per esempio, di concedersi una passeggiata tra le vie del centro storico, che è circondato da una cinta muraria antica e robusta che, per fortuna, ha saputo resistere in modo più che dignitoso all'usura e al trascorrere del tempo.

La cinta si sviluppa per circa un chilometro e mezzo, e include un complesso architettonico che è caratterizzato dalla presenza di edifici costruiti in momenti differenti ma non per questo poco integrati esteticamente. Tra stradine lastricate e palazzi, tra piazze e chiese, il centro di Jesi è uno spettacolo per gli occhi ma non solo.

Infine, non si può fare a meno di fermarsi davanti al già menzionato teatro intitolato a Giovan Battista Pergolesi, che molti addetti ai lavori considerano il tempio della lirica del nostro Paese: si trova in Piazza della Repubblica, che costituisce il nucleo della vita sociale e culturale jesina, ed è conosciuto e apprezzato non solo per la sua acustica impeccabile, ma anche per gli affreschi e per le pitture che impreziosiscono i suoi interni e le sue pareti. 

I castelli di Jesi e la zona della Vallesina

Dopo aver visitato la caratteristica cittadina di Jesi, con i suoi palazzi storici e gli altri luoghi d’interesse, vi consigliamo di proseguire il viaggio in quella che viene comunemente chiamata la zona dei Castelli della Vallesina. Nella valle dell’Esino infatti sorgono una serie di borghi storici che, in epoca medievale, grazie alle loro alte e solide mura di cinta, hanno protetto Jesi. Ancora oggi è possibile visitare questi piccoli gioielli incastonati nelle colline marchigiane, che racchiudono in sè storia, arte e antiche tradizioni.

Tra i borghi più interessanti troviamo quello di Castelplanio. Si erge sulla cima di un colle a circa 300 metri di altezza, conserva ancora lo scheletro del suo castello e una sezione della mura originarie. Qui si può visitare, salendo a piedi dal centro della contrada, la Badia di San Benedetto dei Frondigliosi, in cui sono custodite diverse opere risalenti al ‘500, tra cui un dipinto dell’artista Ramazzani. É meta ideale per una passeggiata suggestiva nella natura e offre ai visitatori, nel periodo estivo, anche la possibilità di partecipare ad eventi enogastronomici.

A pochissimi chilometri da Ancona e da Jesi stessa, troviamo un altro dei Castelli della Vallesina, Castelbellino. Qui merita una visita il Palazzo Berarducci di epoca seicentesca e il Museo del Capoluogo, che espone reperti archeologici romani rinvenuti sul territorio. Cupramontana invece è il borgo che vanta i natali del Verdicchio, tipico vino locale molto conosciuto e apprezzato, nonchè la presenza di un Museo dedicato proprio alla tradizione vinicola di questi luoghi.

Prodotti tipici di questo territorio

Le Marche ed in particolare la zone di Ancona, Jesi e della limitrofa Vallesina offrono ai turisti una ricca varietà di prodotti tipici, sia alimentari che vinicoli. Naturalmente il più conosciuto è proprio il vino Verdicchio, che deve al suo nome al colore tipico degli acini quando maturano. Ne esistono diverse varietà, dal classico al riserva, dal passito allo spumante, tutti riconosciuti DOC (due di questi hanno anche la certificazione DOCG). Altro vino tipico della zona è  il Lacrima di Morro d’Alba, sempre di origine controllata e  prodotto anche come grappa, e il Vino di Visciola.

Degna di nota è anche la produzione di carni del territorio marchigiano, tra queste il vitellone dell’appennino centrale, il ciauscolo (salume spalmabile), vari tipi di salsiccie come quelle di fegato e la coppa di testa. Il lonzino di fico è un prodotto caratteristico quanto particolare, preparato macinando: fichi e frutta secca, come noci e mandorle, a cui viene aggiunto il rum  oppure la tipica sapa. La sapa è una sorta di sciroppo dal gusto molto dolce che si ricava dal mosto e che si utilizza in vari modi, sia per miscelare e rendere aromatico il lonzino, che come accompagnamento ai dolci.

Ristoranti di Jesi

La cucina di questa città marchigiana viene influenzata dalla posizione, per questo è caratterizzata sia da specialità di pesce sia da prelibatezze di carne. Passando per Jesi non si può non andare a mangiare in uno di questi ottimi ristoranti.

Per gli amanti della cucina a base di pesce consigliamo il ristorante Mare Mare, posizionato nel cuore del centro storico, al civico 88 del famoso corso Matteotti. La cucina aperta dal martedì alla domenica sia a pranzo sia a cena, esclusa la domenica a cena, propone gustosissime specialità di pesce rigorosamente fresco. I colori e gli arredi utilizzati per arredare il ristorante ricordano molto le tipiche località marinare.

Altro posto dove mangiare nel centro della città è l’Hostaria dietro le quinte. In questo locale accogliente, con un fantastico giardino esterno, si potranno assaporare i piatti tipici della gastronomia Marchigiana.

Vicino al castello di Jesi, si trova la Trattoria Antonietta, famoso ritrovo dove assaporare prelibati primi a base di pasta fresca, e secondi di carne accompagnati da ottime verdure.

Se siete amanti della carne alla brace quello che fa per voi è poco fuori Jesi. Situato su una collina, oltre ad ammirare il fantastico paesaggio, potrete trovare il ristorante Tabano famoso per i suoi vari antipasti e per l’utilizzo della carne locale.

Jesi una città sportiva

Proclamata nel 2014, dall’ACES città Europea dello Sport, Jesi ha un DNA sportivo che la caratterizza in diverse discipline. La città è divenuta famosa grazie ai tantissimi campioni del Club di Scherma, che hanno vinto moltissime medaglie alle Olimpiadi. Jesi infatti è la città che nel mondo ha più medaglie all’attivo (totale 22, 14 ori, 2 argento e 6 bronzo). Tra i campioni più famosi spicca Valentina Vezzali, allieva del famosissimo Ezio Triccoli al quale è stato dedicato il palazzetto dello sport.

Oltre alla scherma la città di jesi ospita la Jesina calcio e l’Aurora basket, ma anche altri sport tra cui il pattinaggio, il motociclismo e l’atletica.

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.