Praga è la città più grande, nonché la capitale, della Repubblica Ceca. Pochi sanno che Praga, centro politico e culturale della Boemia da più di 1000 anni, fu anche capitale del Sacro Romano Impero a cavallo dei secoli XIV e XV. Viene considerata la “riserva urbana di monumenti” più importante della Repubblica Ceca: il suo centro storico è iscritto nell'Elenco dell'Eredità Mondiale dei Beni Culturali e Naturali dell'Unesco (non a caso è soprannominata “città d'oro”).

Numerosi altri appellativi sono stati però attributi alla città, tra questi "La città delle cento torri" e "Il cuore d'Europa". Affascinante e incantevole, Praga resta impressa negli occhi e nel cuore di chi l'ha visitata, grazie anche all'atmosfera magica che le sue vedute, le piazze, le torri e i ponti sanno regalare. Oggi vi mostreremo cosa c'è da vedere in questa splendida città.

Mappa della città: ecco tutto ciò che c'è da ammirare

Per organizzare il vostro percorso anticipatamente potete visualizzare la mappa della città con le maggiori attrazioni turistiche e/o anche la mappa della rete metropolitana e tranviaria. Grazie a questa cartina avrete modo di programmare il vostro viaggio da casa, sfruttando le indicazioni e organizzando la visita ai luoghi più rinomati della città. 

Cosa vedere a Praga?

Praga però non è solo storia e arte, ma anche una città in crescita che offre inimmaginabili occasioni di divertimento e svago, rivelandosi così oltre che meta ideale per gli innamorati, anche una piacevole sorpresa per chi vuole trascorre qualche giorno con gli amici o la famiglia! Altri luoghi di interesse da vedere assolutamente sono poi la Malá Strana, Hradčany con il Castello di Praga, il Vicolo d'Oro e la Cattedrale di San Vito (dove sono conservate le reliquie più importanti della Chiesa cattolica boema: quelle dei santi Vito, Venceslao, Adalberto, Sigismondo e Giovanni Nepomuceno, patrono della Boemia), il Ponte Carlo (Karlův most), il Muro di Lennon, il vecchio cimitero ebraico e il quartiere di Nové Město con il suo municipio, Novoměstská radnice, Monastero di Strahov, Chiesa di San Nicola, La Casa danzante. Non potete non vedere questi piccoli capolavori della cultura.

Monumenti e Chiese. Lo stile Barocco

Piccola e raccolta, la capitale Ceca non si può certamente definire una grande metropoli e un po' del suo fascino sta anche in questo. Non occorono molti giorni per visitare Praga; tre possono essere sufficienti, l’importante è non mancare alcune tappe fondamentali. Prima di tutto vi consigliamo Piazza della Città Vecchia, il cuore del centro storico, dove si trova l'orologio astronomico e la torre del Municipio, in cima alla quale si gode di una vista magnifica. Non lontano dalla piazza il Quartiere Ebraico con la Maislova synagoga, la Pinkasova synagoga, la sinagoga spagnola, il vecchio cimitero ebraico, la Klausova synagoga e la Sala Cerimonie. La sinagoga vecchianuova è la più antica sinagoga funzionante dell'Europa centrale.

Piazza Venceslao, dalla particolare forma rettangolare, è un viale lungo 750m che porta il nome del santo protettore della Repubblica Ceca, San Venceslao, la cui enorme statua ne domina un lato. Ponte Carlo invece è probabilmente l'emblema della capitale Ceca. Da qui si può ammirare la splendida vista del Castello, la cui bellezza è impossibile descrivere a parole, soprattutto di notte quando l'illuminazione ne accentua lo splendore. Di giorno invece sono accessibili le torri poste su entrambi i lati del ponte, in particolare quella sul lato della Città Vecchia regala un panorama mozzafiato.

Il Ponte Carlo, in pietra e in stile gotico, lungo oltre 500 mt e largo 10 mt, collega Malà Strana (la parte piccola) con la Città Vecchia e attraversarlo è tanto bello di giorno, quanto ai primi rossi del tramonto, quando di lì a poco il Castello si riscopre illuminato nella notte. Il ponte è delimitato da due torri sulle quali è possibile salire per godere del panorama. Le piazze e le stradine del centro brulicano di artisti, musicisti e artigiani locali. 

Come raggiungere Praga: voli, treni e autobus

Da diversi anni la città è divenuta una vivace meta turistica e molte compagnie aeree low cost offrono voli in partenza da numerosi aeroporti italiani. L’aereo è, infatti, il modo più rapido per raggiungerla; ma anche un viaggio in automobile non è proibitivo; in tal caso è bene verificare la validità dell'assicurazione auto in Europa. Infine, vale anche la pena prendere in considerazione un viaggio in treno dal momento che la città è ben servita da questo mezzo.

Aerei: collegamenti con la città

In base alle proprie esigenze esistono voli giornalieri e infrasettimanali sia con compagnie di bandiera che low cost. L’aeroporto è il Ruzyne (Letiště Praha-Ruzyně – PRG) e dista dalla capitale 15 km. Lo scalo è piccolo, ma funzionale, ristrutturato, ben servito e con un traffico di oltre 10 milioni di passeggeri l’anno. Sito a circa 15 km dal centro cittadino, ci si impiegano approssimativamente 25 - 40 minuti per raggiungere il centro città in automobile (a seconda del traffico) e circa 30 minuti con i mezzi pubblici (autobus + metro). I collegamenti dall’aeroporto al centro città sono buoni: dalla soluzione più economica prendendo una delle due linee di autobus (119 o 100, 20 minuti di corsa), alle autolinee private al taxi. Per conoscere nel dettaglio gli autobus che servono l’aeroporto potetete consultare il sito Myczechrepublic.com

Offerte low cost per cinque giorni o per una settimana

Pasqua è un periodo ideale per visitare Praga, non solo per il clima temperato ma anche perchè 3-4 giorni sono il tempo sufficiente per avere una visione compiuta di questa città. Online potete trovare pacchetti all inclusive per un soggiorno, comprensivi di volo e hotel, a partire da circa 300 € a persona: la compagnia aerea che di solito serve questa tratta è Lufthansa e il costo dovrebbe includere il pernottamento di 3 notti, comprese tasse e spese di emissione. In occasione del fine settimana di Pasqua i prezzi di solito vengono enormemente alzati: siamo sui circa 300 € A/R contro i 30 – 40 €, cifra su cui si attesta normalmente il costo di un biglietto aereo, a tratta. 

Chi cerca voli economici e si muove autonomamente per ottenere un concreto risparmio, può contare, ad oggi, sui collegamenti garantiti dall’Italia da ben tre compagnie low cost: questo rende la ricerca in un’impresa di certo non ardua. La principale sull’asse Italia/Repubblica Ceca è senz’altro la Skyeurope, che collega con voli economici per Praga il più alto numero di città italiane. Oltre che dalla Capitale (aeroporto di Fiumicino), partenze da: Catania, Milano (Bergamo – Orio al Serio), Napoli, Rimini (San Marino) e Treviso

Treni

Il treno può essere una soluzione piacevole ed economica, anche se la durata del viaggio è molto lunga. Dall’Italia, infatti, non esistono collegamenti diretti e la soluzione più rapida è passare per Monaco o Vienna. La stazione principale di Praga è Hlavní nádraží a cinque minuti a piedi dal centro città. Altre stazioni minori di destinazione sono Masarykovo nádraží, Holešovice e Smíchov.

Autobus

Per chi ha un budget limitato, il pullman può essere una soluzione di viaggio ottimale, anche se scomoda. Per la Repubblica Ceca partono pullman Eurolines dalle seguenti città italiane: Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Padova, Venezia, Mestre, Udine, Torino, Novara, Milano, Brescia, Verona, Trento e Bolzano. Informazioni e prezzi su www.eurolines.it

Combinazione autobus - metro

Nello specifico, il trasporto pubblico a cui ci riferiamo è l’autobus in quanto è l’unico mezzo che effettua il collegamento con la città. Non esiste purtroppo una linea metropolitana che permetta di arrivare più velocemente nel centro di Praga. Per raggiungere una stazione metro, a seconda delle proprie necessità, si può scegliere una delle quattro linee autobus che, partendo dal Terminal 1 o dal Terminal 2 (Arrivi), fa capolinea a specifiche fermate della linea A e della linea B della metropolitana. Queste, indicate rispettivamente dai colori verde e gialla, attraversano zone diverse della città e in base alla destinazione è possibile cambiare linea nelle stazioni di interscambio. Grazie a questi snodi è possibile facilmente passare da una linea all’altra, compresa la terza linea di colore rosso (linea C). Le stazioni interessate sono: Museum a Piazza Venceslao per uno scambio tra A e C; Mustek sempre a Piazza Venceslao, ma permette di passare dalla linea A a quella B e viceversa; ultima, la stazione Florenc che mette in collegamento la B e la C.

A Praga con il Taxi

Altra soluzione per raggiungere il proprio alloggio è il taxi. Diverse sono le postazioni lungo il marciapiede, all’uscita del terminal degli arrivi dell’aeroporto di Praga, gestite da varie compagnie. Si consiglia di rivolgersi ad AAA Radiotaxi, che offre il miglior servizio e al miglior prezzo, generalemnte intorno alle 500/600 Kc (€19,50/23,50 circa), per il centro città. Se non trovate nessuna vettura disponibile all’uscita, potete rivolgervi all’addetto del relativo punto informazioni all’interno del terminal d’arrivo, oppure contattarli telefonicamente al 140 14 o al 222 333 222 (lingua ceca e inglese).

Navette private

Una soluzione alternativa e senza dubbio valida è quella del servizio navetta offerta da società come CÈDAZ, Prague Transfers e Prague Airport Shuttle, che effettuano il trasferimento dall’aeroporto alla città e viceversa, con autovetture e van dalla capienza massima di otto o dodici persone.

Può rappresentare un problema la scelta di questo servizio per chi non desidera condividere il trasferimento con altri, ma si tratta di un servizio sicuramente efficiente, comodo ed economico. I costi orientativi sono: 480 Kc (€ 18,50 circa) per il CÈDAZ (corsa condivisa), 550 Kc (€ 21,50 circa) per Prague Transfers e 600 Kc (€ 23,50 circa) per Prague Airport Shuttle.

Infine, una volta giunti all'aeroporto di Praga, potrete optare per il trasferimento organizzato dal vostro hotel. Numerosi sono quelli che offrono un servizio di trasferimento da e per l'aeroporto h24, affidandosi ad autisti cortesi e professionali. Un trasferimento gestito dall'hotel è senza dubbio un servizio conveniente perchè vi farà senza dubbio risparmiare del tempo sotto il profilo organizzativo. I prezzi variano a secondo dell'hotel e possono andare dalle 600 Kc (€ 23,50 circa) alle 1000 Kc (€ 39,00 circa) per trasferimento.

Mezzi pubblici in città

Spostarsi nella capotale ceca è semplice e comodo: la capitale Ceca ha infatti uno dei migliori sistemi di trasporto pubblico europeo. Offre un servizio efficiente e completo, capillare e dalla notevole efficienza, specialmente se paragonato agli standard italiani medi attuali. La struttura dei tasporti pubblici è composta da tre linee sotterranee della metropolitana, numerose linee di tram e autobus. A questi si aggiungono una funicolare per la collina di Petøin, una seggiovia presso lo zoo e tre linee di traghetti che navigano la Moldava.

Metropolitana e Rete tranviaria

La metropolitana è voloce, efficiente, pulita e semplice da utilizzare con le sue tre linee (linea a – verde; linea b – gialla; linea c – rossa) che coprono circa 50 km di binari e 50 stazioni. E’ in progetto l’aggiunta di nuove stazioni e due nuove linee metropolitane. Il servizio è garantito dalle 05.00 alle 24.00 e l’attesa tra una corsa e l’altra è di 2/3 minuti nelle ore di punta e di 4/8 minuti nelle altre ore. Tutte le stazioni sono dotate di scale mobili, ma non tutte sono attrezzate per l’accesso dei disabili. La rete tramviara di Praga copre anch’essa una vasta area della città con i suoi 500 km di binari. Si distinguono i tram diurni, da quelli notturni: i primi circolano dalle 4.30 fino alle 24.00 con intervalli di 8-10 minuti (8-15 minuti nel fine settimana), i secondi invece (numeri 51-58) circolano dalle 00.30 fino alle 04.30 con intervalli maggiori di 40 min. Un servizio particolare è offerto dal caratteristico tram nostalgico n. 91: si tratta di un tram storico che circola nel fine settimana e nei giorni festivi dalla fine di marzo fino alla metà di novembre. Parte da Vozovna Støešovice ogni ora dalle 12.00 fino alle 18.00 e prosegue verso il centro della città. Il biglietto costa 25Kc (€ 1,00 circa) per gli adulti e 10Kc (€ 0,40) per i bambini e gli anziani oltre i 70 anni; questo tram segue un percorso in grado di regalare ai suoi passeggeri una splendida visione delle meraviglie di Praga.

Gli autobus sono invece utilizzati quasi esclusivamente in periferia; anche per questi è previsto un servizio diurno dalle 04.30 alle 24.00, con tempi d’attesa che vanno dai 6 agli 8 minuti nelle ore di punta e dai 10 ai 20 minuti nelle altre ore e un servizio notturno (numeri 501-512) dalle 00.30 fino alle 04.30 con intervalli di 40 minuti.

Altra particolarità è la funicolare di Petøín che raggiunge la cima dell’omonima collina partendo dalla fermata del tram di Újezd a Malá Strana; è in funzione giornalmente dalle 9.00 alle 23.30 (23.20 da Novembre a Marzo) con tempi d’attesa di 10-15 minuti. Per muovervi in città potrete scegliere, in base alle vostre esigenze, tra 2 diversi biglietti.

  • Quello semplice: indicato per i percorsi brevi, può essere usato una sola volta su di un solo mezzo di trasporto e non permette trasferimenti.
  • Il biglietto di trasferimento è invece richiesto per le corse lunghe: può essere utilizzato su ogni mezzo pubblico e consente trasferimenti tra linee diverse (tra linee della metropolitana, da tram a tram, ecc.) e mezzi diversi (da metropolitana a tram, da tram ad autobus, ecc.). Il biglietto è valido per 75 minuti dalla convalida (90 minuti nel fine settimana e festivi e dalle 20.00 alle 5.00 nei giorni lavorativi). Il costo è di 26 Kc (€ 1,00 circa) per gli adulti, di 13 Kc (€ 0,50 circa) per i bambini dai 6 ai 15 anni; come per l’altro biglietto al di sotto dei 6 anni si viaggia gratuitamente.

A fare eccezione è il servizio della seggiovia dello Zoo di Praga, per il quale è richiesto un biglietto di 15 Kc (€ 0,60 circa) per tutti a partire dai 6 anni. La seggiovia è in funzione da aprile a ottobre, tutti i giorni ad eccezione del lunedì e del venerdì, dalle 10.00 alle 18.00.

Praga card e accesso ai Musei

Con la Praga Card si accede gratuitamente alla rete dei trasporti pubblici, che comprende bus, tram e metropolitana, da preferire categoricamente al servizio di taxi. Accesso gratuito o ridotto anche agli oltre 50 musei e monumenti praghesi, che celebrano l'arte preistorica, antica, medievale, barocca e contemporanea. La carta ha una validità di 4 giorni, è nominale e ha un costo di 25 € (16,50 € ridotto/studenti). Evitate gli uffici di cambio sulle strade, carissimi e inaffidabili. 

Week-end: consigli per un itinerario lungo tre giorni!

Un week-end è il minimo periodo sufficiente per visitare la città, una città che si presta a lunghe passeggiate lungo i principali luoghi di interesse della città. Le zone turistiche di Praga sono separate dalla Moldava. Sulla sponda sinistra si trova il borgo del Castello, su quella destra si trovano invece Città Vecchia, il Quartiere Ebraico e Città Nuova. Sopra la Moldava si erge lo stupendo Ponte Carlo che congiunge la Città Vecchia al borgo. Praga è meta molto ambita dai giovani e dalle coppie in cerca di una capitale europea romantica alternativa a Parigi. 

Primo giorno: la Città Vecchia, il Quartiere Ebraico, il Ponte Carlo

Proseguendo la passeggiata lungo le strade che escono dalla piazza (la Pařížská, la Týnská che conduce ad Ungelt, la trafficata Melantrichova che arriva fino a piazza Venceslao) si giunge per via Celetná alla Torre delle Polveri, una delle storiche porte della Città Vecchia nei pressi della quale si trova la Casa Municipale, il più prestigioso edificio Art Nouveau di Praga. Da Piazza della Città Vecchia è facile raggiungere il Quartiere Ebraico, la cui sinagoga è la più antica funzionante nell'Europa centrale. La serata potrebbe concludersi degnamente con l’attraversata del ponte Carlo dal quale si può ammirare il Castello illuminato. Di giorno è possibile salire su entrambe le torri ai lati del Ponte.

Secondo giorno: Borgo del Castello, Quartiere piccolo

Per visitare il borgo del Castello (Hradčany) è bene cominciare la mattina e proseguire poi per il Quartiere piccolo (Malá Strana). Con il tram 22 o 23 da Malostranské náměstí si scende a Pohořelec, proprio al di sopra del Castello. Subito si incontra il monastero di Strahov. Prima di visitare il castello si consiglia una sosta al santuario di Loreto. Sulla collina non c’è solo il castello ma una serie di edifici secolari e tra gli scorci dei vicoli si intravede una meravigliosa vista di Praga dall'alto. Dopo aver esplorato l’area del castello, attraversando i giardini o prendendo la Nerudova giù fino a Malostranské náměstí, si entra nel cuore del Quartiere piccolo. Si consiglia una sosta sull’Isola di Kampa per poi trascorrere il resto della giornata passeggiando per le pittoresche vie del Quartiere piccolo.

Il terzo giorno all’insegna dei propri interessi

Se siete amanti dell’arte, il terzo giorno lo si può trascorrere in uno dei numerosi musei e gallerie d’arte presenti, o esplorando il quartiere di Vinohrady per i suoi edifici in Art Nouveau e neorinascimentale. Oppure si può continuare la visita dei castelli, come quello di Vyšehrad, con il suo famoso cimitero. Si può prendere la funicolare fino alla cima della collina di Petřín e ammirare il panorama e passeggiare nel giardino di rose. O semplicemente dedicarvi allo shopping e all’acquisto dei souvenir. Un modo diverso per visitare Praga è la crociera sul fiume Moldava, con partenze quotidiane della durata minima di un’ora fino alla crociera da 3 ore e 30 minuti con prezzi a partire da 16€ e 46 € per il tour di 3 ore con cena e audio guida. Il servizio si sospende dal 1° novembre al 31 marzo.

Souvenir: acquisti alla Croce d'oro

I negozi tendenzialmente aprono alle 8-9 e chiudono alle 18.00-19-00, ma i negozi del centro hanno orari prolungati, sebbene alcuni chiudano durante l’ora di pranzo. La moneta ufficiale della Repubblica Ceca è la corona ceca, alcuni esercizi commerciali accettano l’euro ma il cambio non è favorevole. Da una visita in questa città non si può tornare senza un oggetto in cristallo di Boemia, porcellana e ceramica o i gioielli in pietra; per i più piccoli ci sono i tipici giocattoli in legno di artigianato locale o altri prodotti artigianali come il sapone fatto a mano, le candele in cera d’api, le uova decorate. Per i gourmet, un “souvenir” gastronomico da gradire è la cialda di Karlovy Vary (lázeňské oplatky) e il liquore alle erbe Becherovka, che si dice sia un efficace digestivo, ma dal sapore “particolare” (è bene assaggiarlo prima dell’acquisto). 

Prima di andare via dalla città ceca è dunque quasi d’obbligo, come in ogni vacanza che si rispetti, comprare qualche souvenir da regalare agli amici o da mettere nella vetrina dei ricordi di viaggio. Evitando di acquistare i soliti oggettini turistici, si può optare verso quei prodotti di artigianato locale, di qualità sicuramente superiore. Tra questi, il vetro intagliato, gioielli in granato boemo, ceramiche, porcellane, pizzi e, per chi ne ha la possibilità, anche strumenti musicali. Non mancano i piccoli negozi in cui è possibile trovare rarità come stampe antiche, incisioni e libri. La zona in cui è possibile fare questo tipo di acquisti viene chiamata “croce d’oro”, costituita da grandi strade pedonali nel centro della città che raggiungono Piazza Venceslao. 

L'alternanza dei fenomeni atmosferici

La Repubblica ceca si trova in una zona di clima temperato, con estati piacevolmente miti e inverni caratterizzati da frequenti e abbondanti precipitazioni. La temperatura media annuale oscilla tra i 5,5 ° C e i 10 ° C, le temperature che scendono nelle aree di montagna. In estate varia tra i 23 ° C e 29 ° C, mentre la temperatura Praga in inverno varia tra i -11 ° C (12 ° F) e 0 ° C (32 ° F). La temperatura varia repentinamente nell’arco di una giornata, l’escursione termica può far oscillare la temperatura dai 10° C allo zero. Il clima a Praga diviene più stabile dalla fine di aprile a maggio, quando la temperatura oscilla tra 14 e 25 gradi. A giugno, luglio, agosto e settembre è mite; non fa particolarmente caldo, ma i rovesci improvvisi sono frequenti, soprattutto nei mesi estivi. 

Ottobre, novembre e dicembre sono i mesi in cui la città rivela il suo grande fascino; purtroppo la temperatura scende intorno ai 10-14 gradi ad ottobre e a metà novembre arrivano i primi fiocchi di neve. In inverno pieno, gennaio e febbraio, la temperatura Praga è molto rigida, -5° -10° è consigliabile portare abiti molto pesanti e scarpe resistenti a neve ed acqua. Gli inverni sono freddi, nuvolosi e umidi con temperature sotto lo zero. In base alle indicazioni riportate, il periodo migliore per visitare la capitale della Repubblica Ceca è la tarda primavera (dalla metà di maggio a giugno) e l'inizio dell'autunno (da settembre alla prima metà di ottobre) quando il clima Praga è mite e piacevole.

Cosa portare in valigia: c'è differenza tra un viaggio organizzato a Natale o a Pasqua

Com’è stato detto in precedenza l’inverno è molto rigido e si registrano temperature molto basse, che possono anche arrivare sotto lo zero. Nel mese di marzo si registrano temperature ancora basse, che si aggirano intorno ai 10 gradi e anche la presenza di umidità nell’aria è notevole. Se si desidera visitare le bellezze della città nel periodo invernale è fondamentale portare con se nella propria valigia, cappotti pesanti, sciarpe, cappelli, guanti, maglioni, calze e scarponi adatti a camminare tra la neve e durante i temporali.

Durante il periodo primaverile, che generalmente inizia nel mese di aprile, il gelo e la neve che ha ricoperto la città iniziano a sciogliersi, lasciano spazio alla rinascita della natura. In questo periodo le temperature massime oscillano tra gli 8 e i 14 gradi, ma le variazioni atmosferiche sono improvvise, quindi è preferibile portare comunque nella borsa indumenti pesanti, con i quali coprirsi in caso di necessità. Durante il mese di maggio si registrano temperature in sensibile aumento che possono variare dai 15 ai 25 gradi.

Durante l’estate invece le temperature sono miti e oscillano tra i 30 e i 35 gradi, il tasso di umidità presente nell’aria è però elevato, quindi ci sono delle giornate in cui il caldo è particolarmente afoso. Purtroppo anche nel periodo estivo è possibile il verificarsi di temporali, quindi è consigliabile portare comunque un impermeabile e un ombrello.

Durante l’autunno, che inizia a ottobre e termina a novembre le giornate sono generalmente soleggiate ma le temperature iniziano a scendere. Nel mese di ottobre si possono alternare giornate di sole a giornate di intense piogge, quindi l’ombrello deve essere sempre portato all’interno della propria borsa. Quando si decide di intraprendere un viaggio è fondamentale portare all’interno della propria valigia alcuni medicinali di prima necessità, un antistaminico, un antibiotico, pomate per trattare punture d’insetti ed eventuali medicinali che si assumevano già prima della partenza e che devono essere presi anche durante la vacanza. Inoltre quando si viaggia in aereo è consigliabile mettere i medicinali all’interno delle valigia che si porterà a mano, perché sono purtroppo frequenti i casi in cui una volta giunti a destinazione, si viene informati che il bagaglio è stato smarrito. 

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.