Il nostro Paese è una meta frequentata ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, attirati dalle opere storico-artistiche presenti nelle città d’arte, dai graziosi piccoli borghi disseminati lungo il nostro territorio, dalle bellezze naturali e paesaggistiche che impreziosiscono le varie regioni e poi dalla rinomata enogastronomia. L’Italia quindi rappresenta un piccolo scrigno di tesori, che ciascun turista vorrebbe scoprire ed ammirare più di una volta nella vita.

In Lombardia, diversi possono essere i luoghi che meriterebbero una visita, ma tra le mete maggiormente gettonate, vi è Milano. Non solo città celebre in tutto il mondo per essere la Capitale della moda italiana, ma, come vedremo, anche luogo dove si trovano magnifici edifici storici e opere d’arte di inestimabile valore. Andiamo quindi a scoprire cosa visitare a Milano durante un soggiorno in questa splendida località.

Edifici celebri da non perdere

Tra le prime attrazioni da ammirare e che rappresenta anche il simbolo della città, vi è il Duomo (conosciuto anche come Cattedrale di Santa Maria Nascente), in stile gotico e realizzato a partire dal XIV° secolo. Celebre per le sue numerose guglie e la Madonnina dorata, che domina la piazza antistante la struttura religiosa, il Duomo è tra le chiese più grandi dell’intero pianeta ed in grado di ospitare fino a 40.000 persone. Un edificio spettacolare da ammirare sia dall’esterno che dall’interno.

Altra struttura architettonica simbolo della città meneghina è il Castello Sforzesco. Esso venne realizzato da Francesco Sforza, nel XV° secolo, dopo essere divenuto Duca di Milano e su ciò che restava di una fortificazione precedente. A cavallo tra il XV° ed il XVI° secolo il castello divenne una delle più celebri cittadelle militari dell’intero continente europeo. Oggi, dopo diversi restauri ed interventi, racchiude musei e svariate opere d’arte che meritano una visita.

Per gli amanti dell’arte, ed in particolare della danza, rappresenta un punto di riferimento non solo in Italia, ma addirittura a livello mondiale. Il Teatro alla Scala venne progettato dall’architetto Piermarini ed inaugurato nel 1778, con un’opera di Salieri. Nel corso dei secoli ha ospitato numerose rappresentazioni di celebri autori, tra cui anche Giuseppe Verdi, e ha visto la direzione di direttori altrettanto rinomati, come Arturo Toscanini. Per gli appassionati, da visitare anche il limitrofo Museo teatrale alla Scala.

Musei e luoghi d’arte

Per coloro che amano il genio di Leonardo Da Vinci, una tappa fondamentale da non perdere è visitare la chiesa di Santa Maria delle Grazie, che ospita il celebre Cenacolo o “Ultima Cena”. Opera pittorica tra le più famose al mondo e realizzata dallo scienziato ed artista toscano sul finire del XV° secolo, su commissione di Ludovico il Moro. Nonostante non sia in ottime condizioni, a causa di svariati fattori, questo dipinto colpisce per la sua bellezza ed attrae migliaia di visitatori ogni anno.

Altro luogo dove poter ammirare svariate splendide opere artistiche, è la Pinacoteca di Brera, una struttura e galleria d’arte antica e moderna, situata nell’omonimo edificio. Si trovano esposti all’interno di questo celebre museo soprattutto quadri eseguiti da pittori di origine veneta e lombarda. Tra i più noti, troviamo il “Cristo Morto” di Andrea Mantegna realizzato sul finire del XV° secolo e la “Cena in Emmaus” di Caravaggio, databile ai primi anni del XVII° secolo, oltre ad altre opere del Tintoretto, Veronese e Modigliani. 

milan-cathedral-g47feff95a_1280.jpg

Tra le strutture religiose che meritano di essere visitate per le bellezze artistiche ospitate, vi è sicuramente la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore ed il limitrofo Museo Archeologico. Tra le attrazioni maggiori, una serie di affreschi ed opere databili al XVI° secolo realizzate da Bernardino Luini e figli e poi anche da Boltraffio. La magnificenza delle opere pittoriche conservate è tale che l’edificio è stato definito “La Cappella Sistina di Milano”. Da non perdere poi il chiostro, con due torri di origini romane.

Se si volesse un po’ di relax immersi nel verde, durante le passeggiate nel capoluogo meneghino, si potrebbe fare una sosta nei giardini pubblici “Indro Montanelli”, magari ammirando anche il Palazzo Dugnani, un edificio storico risalente al XVII° secolo e successivamente restaurato in stile rococò. All’interno, è possibile ammirare due suggestive opere del Tiepolo