Le spiagge in Salento sono quasi tutte caratterizzate da ampi litorali sabbiose, con moltissimo spazio per far giocare i bambini e si affacciano su acque trasparenti e cristalline. Il fondo è molto spesso basso, dove a volte bisogna percorrere decine di metri a piedi prima di non toccare più con i piedi.

I lidi attrezzati sono tanti e offrono tutte le attrazioni per rendere unica la vacanza in Salento.

Arrivare in Salento è molto semplice, ci sono tantissime linee di autobus che portano in questo angolo di paradiso della Puglia meridionale oppure ci si può arrivare tramite l'aereo. Tante compagnie low cost infatti fanno tappa fissa a Brindisi che è molto vicina a una delle località balneari più bella del Salento.

Vediamo quindi quali sono le migliori spiagge del Salento.

Salento con i bambini: Torre dell'Orso

salento con i bambini

Lungo il litorale del Mar Adriatico si trova la baia della Torre dell'Orso. Si tratta di un'insenatura non molto grande, ma ricolma di finissima sabbia bianca chiusa tra due scogliere, dove il mare non è molto profondo.

La bellissima conca che racchiude la spiaggia della Torre dell'Orso è delimitata nei suoi confini da due faraglioni ai due lati detti “Le due Sorelle”. Sulle due Sorelle c'è una leggenda secondo qui due fanciulle, incantate dalla chiarezza delle acque, vi siano rimaste intrappolate per sempre a guardia e ad ammirare la bellezza del luogo.

Sulla spiaggia si possono noleggiare lettini e ombrelloni, mentre per i più piccoli sono presenti gli animatori nei lidi attrezzati. Inoltre, per combatter le ore più calde della giornata, si può optare per una passeggiata all'ombra della folta pineta appena alle spalle.

Proprio a Torre dell’Orso, sorgono alcuni dei più importanti villaggi turistici della zona, come il Corte del Salento, capaci di rendere confortevole e ricca di divertimento e relax la vacanza sia ai grandi che ai piccini.

Salento con i bambini: Otranto e Baia dei Turchi

Il viaggio prosegue e da Torre dell'Orso ci si dirige verso Otranto, considerata una delle città più belle d'Italia. Passeggiare per Otranto è come immergersi in un libro di storia: la sua posizione strategica ha fatto sì che negli anni sia stata un crocevia delle rotte dirette verso Oriente, portando quindi stili e culture diverse di cui oggi c'è testimonianza nella sua architettura.

A pochi chilometri di distanza, si trova Baia dei Turchi, chiamata così perché è il luogo in cui avvenne lo sbarco degli Ottomani che invasero il luogo nell'XI secolo.

La Baia dei Turchi è caratterizzata a un'enorme pineta attraversabile completamente a piedi, all'interno della quale si trova un grande parcheggio in cui mettere l'auto. A pochi minuti di distanza si trova una spiaggia degna di una cartolina, con la sabbia bianca e il mare cristallino, con diversi lidi attrezzati per i piccoli e ristorantini per i grandi.

Gallipoli

Nonostante sia conosciuta dalla maggior parte come l'Ibiza del Salento, Gallipoli è un luogo adatto anche alla famiglia.

Gallipoli è una cittadina molto bella e ospitale ed è possibile fare il bagno presso le tante spiagge. Tra le altre, si cita la Spiaggia delle Purità che prende il nome dalla chiesa che si trova nelle vicinanze che affaccia sul mare smeraldo.

Fare il bagno a Gallipoli è un'ottima idea per godersi un mare fantastico per poi visitare una città molto carina, piena di bei locali anche per famiglie.

Salento con i bambini: Porto Cesareo

Porto Cesareo è una delle località balenerai più famose e anche più visitate del Salento, a circa 40 minuti di distanza da Lecce.

Anche qui le spiagge sono bianche e il fondale acquatico è molto basso, l'ideale per i bambini che vogliono sguazzare.

Il litorale nella zona di Porto Cesareo è veramente molto grande e si alternano sia lidi a pagamento che lidi liberi. Le spiagge sono molto attrezzate e ce n'è veramente per tutti i gusti.

I più grandi possono praticare diversi sport acquatici per provare un'esperienza unica e i bambini si divertiranno moltissimo grazie ai tanti mini club e servizi di animazione che organizzano tanti giochi diversi.

San Foca: porticciolo turistico e spiagge dall’acqua cristallina

Si tratta dell’ennesimo luogo da non perdere, una piccola frazione del comune di Melendugno distante circa 25 km dalla città di Lecce e anche se il centro abitato è piccolino, si è stati in grado di renderlo uno dei porti turistici meglio attrezzati di tutta la costiera salentina di cui abbiamo parlato ampiamente fino ad ora.

Il porticciolo è talmente efficiente da riuscire ad ospitare circa 500 imbarcazioni, rendendo possibile l’esplorazione delle coste e delle meravigliose grotte marine raggiungibili solo via mare, donando ai turisti la possibilità tanto di godersi una bella giornata di mare quanto di fare una piccola uscita ed esplorare le meravigliose coste.

Partendo dal porticciolo turistico in questione e spostandovi verso nord, incontrerete la spiaggia della Fontanella, una delle più spaziose e delle più vicine al centro abitato.
Nella parte più a nord di questa meravigliosa spiaggia potrete scorgere un piccolo arcipelago di scogli ed alcuni isolotti, casa di varie specie ittiche, permettendovi così di immergervi e fare snorkeling, uno degli sport acquatici più apprezzati e diffusi del momento grazie alla sua semplicità: vi basterà mettervi una maschera e delle pinne ed esplorare la fauna tipica del posto, tenendo sempre a mente che la sicurezza è essenziale, in modo da evitare spiacevoli situazioni durante le vacanze.

Nei dintorni di San Foca, però, vi sono altre spiagge altrettanto belle, tra cui quella di San Basilio e di Ciringhito.
Se viaggiate con tutta la famiglia, magari con bambini particolarmente piccoli, allora cercherete sicuramente delle spiagge attrezzate e per questo vi consigliamo il Lido San Basilio dove potrete trovare vari comfort poiché oltre al classico lettino con ombrellone, sono presenti un bar, un ristorante e vi viene offerta la possibilità di noleggiare canoe, pedalò, fare immersioni o addirittura di prendere lezioni di windsurf oltre che gli immancabili intrattenimenti per i più piccoli.

La sera, inoltre, il Lido cambia volto e diventa un concentrato di musica, allegria e spettacoli di vario genere adatti a grandi e piccini, in modo tale da rendere la vostra vacanza quanto mai spensierata.
Se non volete passare tutte le vostre giornate solo al mare allora ecco che vi consigliamo di visitare la torre costiera di San Foca costruita nel 1568 come torre di avvistamento per difendersi dalle frequenti incursioni turche oppure la cittadina di Cavallino, poco distante da San Foca, un vero e proprio museo a cielo aperto sull’età del bronzo.

Salento con i bambini, dove dormire?

Abbiamo parlato delle spiagge migliori per una vacanza con bimbi al seguito, ma dove possiamo dormire se decidiamo di partire per il Salento con tutta la famiglia? Sicuramente il villaggio vacanze è una soluzione molto comoda se abbiamo bambini con noi. Il villaggio, in genere, è strutturato con appositi spazi riservati ai più piccoli e spesso ha anche un personale formato ad hoc. I nostri bimbi, quindi, avranno la possibilità di fare amicizia molto facilmente con gli altri bambini presenti in struttura e potranno così svagarsi e giocare tra loro. Inoltre, nei villaggi vacanze c’è anche una bella programmazione di attività turistiche tra spettacoli, giochi, attività sportive e i nostri bimbi non avranno di certo tempo di annoiarsi. Anche nel Salento sono presenti tanti villaggi turistici, sia di alta gamma che più abbordabili, adatti per tutte le tasche e le esigenze. Anche il campeggio è una soluzione molto divertente se viaggiamo coi bambini. In particolare, questo genere di vacanza è molto bella soprattutto in Salento, perché avremo la possibilità di goderci la natura incontaminata con un po’ di spirito di avventura molto divertente in viaggio. Possiamo decidere di spostarci in camper oppure di utilizzare le casette del campeggio, così da non rinunciare a quel po’ di comodità che sicuramente non guasta. Il Salento è praticamente disseminato di camping, anche in questo caso per tutte le esigenze e per ogni genere di budget. Possiamo optare per un campeggio più a ridosso del mare oppure uno più interno a seconda della comodità e della spesa che vogliamo affrontare. Naturalmente, restano sempre validi i classici hotel, che però sono forse una soluzione troppo standardizzata per un viaggio in famiglia con bimbi al seguito, specialmente per le mille possibilità che la terra salentina offre.