Chi è stato ad Amsterdam sa già sicuramente che la notte nella capitale olandese non può essere sprecata per dormire. Amsterdam di notte offre tantissime opportunità di divertimento.

La città è certamente fra le più rinomate in Europa per quanto riguarda il divertimento notturno di ogni specie, di notte si anima grazie ai numerosi locali adatti ai giovani e a tutti quelli che decidono di passare una notte da sballo. Le discoteche di Amsterdam offrono infatti una grandissima scelta, dalla house alla techno alla musica ancora più estrema. Vediamo dunque una selezione delle migliori discoteche, consigliate dai viaggiatori più esigenti.

Discoteche più trendy (non solo per capodanno)

I locali più conosciuti e frequentati dai turisti si trovano soprattutto nei quartieri più famosi della città, Rembrandtplein e Leisplein. Le serate iniziano generalmente dopo le 23 e vanno avanti per tutta la notte fino all’alba.Per chi ama variare repertorio, il Sinners è una discoteca che offre diversi generi: R&B il giovedì sera oppure la House nel fine settimana. Cerca la sala che fa per tre fra i tre piani del Sinners, in zona Rembrandplein, un locale per chi non ama la confusione estrema.

Uno dei locali più trendy della città è sicuramente la discoteca Panama club di Amsterdam, poco distante dalla stazione centrale. Non è una semplice discoteca ma anche un caffè, un ristorante, un teatro ed un bar, alloggiati in un grandioso monumento di stile industriale. Jimmy Woo, invece, è un night club di lusso e lounge bar dallo stile orientale dove poter ascoltare musica hip-hop, R&B, disco, soul, funk e house.

Un vero tempio per gli amanti di una serata eclettica (anche per coppie): ecco i posti più caratteristici

Al centro di Amsterdam si trova il Club Ministry, una piccola discoteca dove ballare vari tipi di musica tra i quali house e hip-hop.

Poi ci sono quelle discoteche nate all’interno di ex edifici industriali riqualificati che risultano affascinanti per trascorrere una notte indimenticabile. E’ il caso di Powerzone, tra i più grandi disco club di Amsterdam, dove trovare la zona VIP, quella comfort e una con terrazza e DJ. Qui si organizzano serate con DJ di tendenza come Sven Vath e numerose feste house con tanti altri DJ. Un altro locale che merita di essere citato è Trouw creato all’interno dell’ex stamperia di un quotidiano olandese, con una superficie di 2000 m2. Il repertorio musicale varia dalla musica elettronica, alla techno e alla musica house.

Un must per gli amanti delle discoteche ad Amsterdam è certamente il locale Escape, regno delle notti più esclusive. L’atmosfera è molto eccitante, grazie alla musica selezionata dai migliori DJ olandesi e agli spettacolari effetti di luci. Fra i locali più grandi, l’escape può contare anche 2000 ospiti, che danzano sfrenati al ritmo della musica House, Techno e progressive.

Discoteche e Pub con musica dal vivo. Anche per addio al celibato (non necessariamente a luci rosse e/o burlesque)

Durante la settimana alcune discoteche propongono serate con musica dal vivo. Serate del genere si possono trovare alla discoteca Paradiso, nota a tutti per le serate live.
Anche al Westergas Area, nella parte nord ovest della città, nell’immenso spazio polifunzionale si trova il Flex Bar che organizza piacevoli serate live.
La discoteca più alla moda è forse il Melkweg dove organizzano serate con musica dal vivo, ma anche teatro, cinema ed altri eventi speciali. La discoteca è famosa per la serata reggae “Soundclash”, che si tiene il giovedì sera, e il sabato sera per le sue due piste da ballo, una per l’indie e l’altra per hip-hop.
Infine, il Winston uno dei migliori locali con musica dal vivo, famoso per le sue ampie sale dove si tengono concerti tutto l’anno.

Dove mangiare nella capitale olandese: ecco i locali alternativi

La città offre numerosi luoghi di ritrovo dove trascorrere la serata ascoltando musica alternativa all’house. Nella zona centrale troviamo, infatti, due locali che suonano musica blues dal vivo: il Bourbon Street e il Maloe Melo. In passato in questi locali hanno suonano degli artisti e band famose come Sting e i Rolling Stones.

Il pregiudizio vuole che nelle città del nord Europa la cucina non sia delle migliori. Eppure negli ultimi anni la tendenza sta andando drasticamente migliorando: infatti molti ristoranti di Amsterdam compaiono nelle migliori guide ristoranti mondiali.

Ecco perché vogliamo fornirvi i contatti di alcuni dei migliori locali, così da poter gustare alcune prelibatezze mentre vi rilassate bevendo ottima birra oppure contemplando i fantastici canali della città olandese.

Il Fifteen Amsterdam offre cucina olandese, basandosi sulle teorie gastronomiche del mitico Jamie Oliver. La cucina prevede piatti mediterranei, menù alla carta e ottimi piatti fatti in casa, antipasti grandiosi e deliziosi dessert.

Il De Groene Olifant, fondato nel 1880, è un ristorante della capitale olandese che ancora conserva il suo arredamento dell'epoca. Per il pranzo è previsto un ottimo menù di zuppe panini e insalate, mentre per la cena avete a disposizione un ampio menù locale.

Al ristorante Dorrius, in un edificio del XVII secolo, trovate la tradizionale cucina olandese: fra i piatti tipici sono da provare le ostriche e lo stufato di carne e verdure. Ogni mese il locale propone nuove specialità della casa, come i meravigliosi soufflè al formaggio.

Per chi ama i ristoranti di un certo livello consigliamo il Luxembourg: viene di norma considerato il ristorante di Amsterdam fra i più lussuosi e rinomati. I menù sono molto vari, si va dalle zuppe alla carne, preparate con ricette fra le più ricercate. E' possibile terminare il pasto con ottimi vini e sigari cubani.

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Guide e consigli

Voli per Parigi con Air France: ecco alcune opportunità che non puoi perderti

Immagine d'esempio usata nell'articolo Voli per Parigi con Air France: ecco alcune opportunità che non puoi perderti

Raccontare le bellezze della capitale francese in modo esaustivo richiederebbe sicuramente molto più tempo basti pensare ai musei di Parigi che sono più di 150. Ognuno di essi meriterebbe una visita, quindi, nono potendo visitare tutto in una volta, dovrete fare delle scelte; una selezione che a sua volta riesca a tenere conto del mix di cultura, di arte, di storia, di svago e di gastronomia che contraddistingue questa meravigliosa città.

Montecristo: fascino e mistero passando dall’Isola del Giglio

island lily 2125608 640

Lo scrittore francese Dumas, immaginando il suo Conte di Montecristo ha, in realtà, creato un mito che non si è scalfito nel tempo. L’idea di un tesoro custodito sull’isola affascina ancora molta gente, attratta a maggior ragione dall’aura di mistero che la circonda e dall’accesso severamente regolamentato.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008