Se Madrid è la capitale istituzionale della Spagna, Barcellona lo è sicuramente per quanto riguarda la movida e il divertimento in generale. La città offre ogni giorno attrattive per i turisti, ma è di notte che si accende grazie ai numerosi locali e discoteche.

Chi cerca discoteche ha solo l'imbarazzo della scelta, grazie alle centinaia di locali che animano la notte catalana.

Un punto di riferimento per trovare il locale che fa per voi è la zona del Porto Olimpic, una vera e propria fabbrica di divertimento davanti al Porto. In questi locali potete entrare gratuitamente e ballare per tutta la notte. Se invece volete una classica discoteca a Barcellona, vi proponiamo una selezione delle migliori.

Barcellona si riconferma una delle mete più amate per chi sceglie la Spagna. Città multiculturale di divertimento, svago, movida, ma anche cultura, avanguardia, mostre e spettacoli. C'è proprio di tutto in questa meravigliosa città vicino al mare e vicino all'Italia. Se siete in partenza per Barcellona o se state pensando alla possibile meta delle prossime vacanze, ecco qui alcuni consigli.

Vita notturna

Il divertimento serale in discoteca inizia molto tardi, in genere dopo mezzanotte e va avanti fino alle 5 o 6 del mattino. Prima di andare in discoteca, la città offre vari locali dove cenare, fare un aperitivo e bere qualcosa. I giorni più frenetici sono quelli dal giovedì al sabato quando le discoteche sono affollate da giovani del luogo e turisti. L’ingresso in discoteca è a volte gratuito, altre ridotto, ma nella maggior parte dei casi si paga un biglietto comprensivo di una consumazione.

I generi musicali più in voga del momento sono la musica house e quella elettronica, ma ci sono anche discoteche che suonano generi diversi. Infatti, alcune discoteche sono specializzate in musica latino-americana, salsa, merengue e samba. D’estate, da giugno a settembre, la movida si sposta principalmente sul lungomare dove sorgono lidi con piscina e discoteche all’aperto che vengono prese d’assalto. I locali migliori si trovano nel quartiere Barceloneta. Durante la notte o prima di tornare a casa all’alba è usanza fermarsi in uno dei tanti bar notturni per fare colazione e smaltire la sbronza. Altrimenti, se non siete sazi della nottata in discoteche potete fare le ore piccole andando in uno dei cosiddetti “afters”, locali privati e non molto pubblicizzati dove continuare la nottata.

Discoteche trendy al centro (anche per over trentenni e per serate infrasettimanali)

Le discoteche a Barcellona sono sparse per tutta la città ma le zone dove trovare le discoteche migliori sono: Port Olimpic e Maremagnum, con locali di salsa, rock commerciale e house; Zona Alta, ricca di locali trendy per gente facoltosa e che ama mettersi in mostra; l’Eixample, quartieri di locali gay e locali per ballare salsa, samba e tango; Placa Reial e Barri Gotic per locali di musica pop, rock, funk e soul.

Per gli amanti della versatilità consigliamo Bikini: fra i locali di Barcellona è quella che offre una sala fra le migliori per la musica salsa; ogni sera potete ballare al ritmo di Samba e musica latina. Questa discoteca, inoltre, ha altre due sale per la musica black e hip-hop. A chi ama la musica Drum'n'bass e il reggae, consigliamo la Plataforma Club, una fra le più grandi ma anche più costose; trovate aperto solo il giovedì, nella zona parallel. 

Una delle più rinomate è il Razzmatazz, un club esclusivo con i migliori DJ che propongono in 5 sale diverse musica Pop, Loft, Lolita e Razz Club, oltre a musica dal vivo. Il Costa Breve è una discoteca molto particolare, composta da tre grandi sale e un club privee. L'arredamento e le decorazioni sono quanto di più kitsch potete immaginare, ma la musica vi farà sicuramente ballare per tutta la notte. Un altro locale interessante è il City Hall, nel centro città, dove DJ internazionali suonano musica techno ed elettronica.

Iniziamo dalle discoteche uno dei luoghi di divertimento preferito dagli spagnoli. I locali più frequentati sono: il Pacha, Opium e Shoko. L'età media è tra i 20 e i 30 anni, attenzione all dress code: se non sarete vestiti bene (maschietti occhio alla camicia) sarete facilmente respinti, anche se avrete comprato il biglietto online, per evitare file e liste. Anche il Sutton è molto consigliato, sopratutto se volete evitare i posti turistici e buttarvi nella vera movida barcellonese. Qui l'età media è più alta e si raccomandano vestiti adeguati alla serata.

Se vi piace la musica hip hop non potete perdervi una serata all'Otto Zutz, pronto a regalarvi una vera atmosfera di festa.

Uno dei quartieri piàù vivi è sicuramente il quartiere gotico. Qwui è possibile trovare molti locali come il Marula Cafè, il Sidecar Club ed il Harlem Jazz Club, dove si suona ottima musica dal vivo.

Immancabile un giro al Montjuic con visita a “La Terrazza Club”, dove potrete gustare aperitivi gustosi godendo di una vista spettacolare sulla città.

Un po' fuori troviamo il famoso Row 14 Club: celebre locale che ospita dj di richiamo internazionale: attenzione al costo del biglietto, meglio prenotare prima!

Se invece siete amanti dei locali con una atmosfera più soft, magari per fare due chiacchiere, consigliatissimo il Bosco delle fate, arredato proprio a ricreare l'atmosfera silvestre.

Infine un must è sicuramente la Oveja Negra, a 200 metri da Placa Catalunya: uno dei locali più famosi di Barcellona, dove esistono da anni le social table tanto in voga nei gli ultimi mesi. Birra e sangria a prezzi stracciati, e la possibilità di conoscere gente da tutto il mondo.

Musica dal vivo

La città è piena di locali dove assistere a spettacoli di musica dal vivo, rock, pop ma anche i classici club di flamenco e jazz. Gruppi musicali locali e internazionali si esibiscono durante la settimana, alle ore 21 o alle 22. La maggior parte delle volte per assistere a questi spettacoli bisogna pagare un biglietto d’ingresso, comprensivo di consumazione. Tra i club jazz ci sono Jamboree, attivo dal 1959 dove suonano musicisti internazionali, e Jazz Si Club nel quartiere Raval. Quest’ultimo propone concerti di giovani musicisti di jazz, flamenco e jam session. Nei giorni in cui non ci sono concerti, i club si trasformano in discoteca.

Ristoranti economici nella città catalana: ecco dove andare

In Spagna il cibo è certamente uno dei motivi per cui vale la pena fare follie. La cucina catalana poi è veramente di qualità, e nei ristoranti troviamo i migliori cuochi a livello nazionale ma anche europeo.

Quando si organizza un viaggio a Barcellona spesso ci si preoccupa del budget. Per quanto riguarda la sistemazione si può sempre optare per un Bed and Breakfast (che rimane un po’ caro) oppure un appartamento, anche se il cibo rimane sempre un problema. Dove andare per non spendere troppo ma mangiare bene? In una città straniera diventa sembre difficile capirlo, soprattutto se si è in vacanza. Ecco perchè abbiamo selezionato 3 di quelli che secondo noi sono i migliori ristoranti sotto i 30 euro di Barcellona.

En Ville: cibo spettacolare per meno di 15€!. Il cibo è ottimo e si spende davvero poco. Il menù base di tre piatti parte da 9.90€, ma ci sono alcuni "piatti premium" che costano 1.99€ in più. Di solito il posto è pieno (e non bisogna stupirsene), perciò vi conviene arrivare un po’ prima dell’orario di punta o prenotare.

Cera 23: Anche se ha aperto solo nel 2011 è già conosciutissimo. Il ristorante abbina piatti tipici della cucina mediterranea a quella galiziana (per cui molto pesce!). Al momento è il secondo ristorante più quotato di Barcellona, e per un menù che parte da 8.90€. Sareste pazzi a non provarlo.

Café Adonis: ristorante molto interessante, anche se nella media è un pochino più caro rispetto agli altri, ma rimane sempre sotto i 30€. Qui potrete trovare dell'ottimo cibo: offre diversi piatti, tutti buonissimi, dagli hamburger alle tapas.

Vi forniamo una lista dei migliori ristoranti, non troppo costosi ma al tempo stesso veramente di qualità.

La semplicità dell’Ex Xampanyet e del pacha

Per tutti i buongustai amanti della semplicità consigliamo El Xampanyet sulla Barceloneta. Più un bar che ristorante di Barcellona, ma comunque le tapas sono preparate in maniera ottima: avrete modo di assaggiare il tipico formaggio spagnolo, antipastini di tutti i i tipi a base di salsicce e pesce.

Le mille cucine del Cuines Santa-Caterina: prezzi abbordabili

Nel mercato di Santa Caterina trovate l'eccezionale Cuines Santa-Caterina, un ristorante che offre quattro menù diversi, dall'Asia al Mediterraneo, quello italiano e un menù per vegetariani.

I prezzi sono oltremodo abbordabili per questo che è uno dei ristoranti più particolari, accolto in una struttura, quella del mercato, che è stata rinnovata da architetti di fama internazionale.

I menù “a stagione” del Cal Pep

Se avete a disposizione un budget più elevato, potete fare uno strappo alla crisi andando a mangiare al Cal Pep, rinomato per le ottime tapas. Gli alimenti serviti sono sempre freschi, e possono essere accompagnati da vini veramente particolari.

Per ogni stagione è previsto un menù fatto apposta, e grande attenzione è dedicata al pesce e ai frutti di mare, rendendo il locale tra i ristoranti dal menù più eclettico.

Le elaborate ricette del Casa Calvet

Se invece non avete problemi di portafoglio, non potete fare a meno di passare una splendida serata cenando in un edificio realizzato da Gaudì, la Casa Calvet, uno dei ristoranti più esclusivi della città..

In questo meraviglioso ristorante di Barcellona, lo chef è pronto a servirvi piatti elaborati a base di carne e pesce, come la pernice alle castagne o del pesce cucinato secondo ricette molto sfiziose.

Viaggio di nozze alle Canarie: Sole, Mare e Romanticismo

E così quest’anno abbiamo fatto il “grande passo”, una grande gioia ed una splendida cerimonia hanno fatto da cornice ad un giorno indimenticabile. E dopo? La festa è proseguita… ed il viaggio di nozze è finalmente iniziato!

Dopo mesi di ricerche sulle migliori mete per il viaggio di nozze, la nostra scelta è ricaduta su Tenerife un luogo soleggiato e bagnato dall’oceano, in cui la parola d’ordine è relax.

In questo posto, infatti, la vita scorre a rilento, lontano dal caos e dai ritmi frenetici a cui siamo abituati in grandi metropoli come Milano, Torino, Roma etc.

Il paesaggio, il clima mite e la cordialità della gente del luogo è quello che colpisce chiunque decida di visitare queste meravigliosa isola.

Ad apprezzare la bellezza delle spiagge dorate e dei fondali di acqua cristallina sono gli amanti del mare, che in alcune parti dell’Arcipelago possono dedicarsi a sport acquatici come il surf, il windsurf, immersioni alla scoperta del mondo dei delfini etc.

Tenerife ci è parso da subito una perla in mezzo all’oceano, in cui i litorali sabbiosi si fondono con il paesaggio vulcanico del maestoso Teide. Il luogo perfetto per una romantica luna di miele in riva al mare, al chiaro di luna.

Tantissimi piccoli borghetti da visitare come quello de Las Teresitas ed ancora parchi naturali e tematici, chiese antiche, luoghi culturali veramente interessanti.

Cosa fare prima di  partire per le Canarie: Assicurazione sanitaria e di viaggio

Abbiamo programmato per tempo il nostro soggiorno a Tenerife e ci siamo informati bene sul viaggio, sui voli e sulle assicurazioni di viaggio più convenienti.

Scongiurare ogni rischio ci ha permesso di rilassarci completamente ed evitare ulteriori preoccupazioni.

Abbiamo stipulato un’assicurazione di viaggio con Allianz Global Assistance, usufruendo di un codice sconto del 10%, come ci avevano suggerito gli amici di assicurazione-di-viaggio.it. La polizza assicurativa comprendeva:

  • Assistenza sanitaria di viaggio
  • Protezione del bagaglio
  • Indennizzo in caso d’infortunio durante il volo

Risparmiare sull’assicurazione è stato veramente facile, mi è bastato copiare ed incollare la stringa di codice sul sito della compagnia assicurativa Allianz Global Assistance, una volta inserite tutte le informazioni e  calcolato il preventivo, abbiamo ottenuto un risparmio sulla polizza.

Una volta assicurato il nostro viaggio ed organizzato l’itinerario è iniziato il conto alla rovescia, per la nostra romantica e paradisiaca luna di miele alle Canarie!

Divertimento

Locali a Valencia: scopri insieme a noi queste splendide opzioni

Valencia è la terza città della Spagna (dopo Madrid e Barcellona of course), è una città in espansione baciata dal Mediterraneo che le regala estati lunghissime e notti “calienti”. Chissà se è questo il motivo per il quale la movida è così attiva. Durante l’estate ma anche durante l'inverno tanto mite da rendere piacevole anche in pieno Gennaio, le notti diventano mille, come mille diversi sono i gusti delle persone che vivono e amano questa città.

Leggi tutto...

Locali a Roma: ecco tutte le possibilità che ci sono nella capitale

C’era un volta la dolce vita romana… e c’è ancora! Quell’atmosfera di festa e di voglia vivere che aveva reso celebri le notti della Capitale negli anni 60 è tornata prepotentemente di moda grazie alla comparsa di numerosi locali al centro di Roma, molto gettonati sia dagli stessi romani che dai turisti, che rievocano quel momento storico ma con una maggior consapevolezza dettata dai tempi che comunque sono cambiati.

Leggi tutto...

Guide e consigli

Vacanze nel Salento? 3 Località da vedere assolutamente

Il Salento ogni anno accoglie migliaia di turisti di tutto il mondo per le sue spiagge meravigliose e le località ricche di storia e fascino. Tante sono le città del Salento, sicuramente tutte da visitare ma, ce ne sono alcune che sono tappa obbligatoria. 

Londra, una città a misura di bambino

Per diverse persone rappresenta tra le città più affascinanti della vecchia Europa, Capitale di un impero che ha dominato per secoli e che evidenzia ancora questo suo passato glorioso in ogni suo angolo. Londra continua ad essere tra le mete turistiche più apprezzate dai giovani, tuttavia anche per le famiglie e soprattutto per i bambini presenta tantissime attrazioni, che ne fanno un luogo privilegiato per soddisfare la loro curiosità e divertimento.

Città da Visitare, sviluppato dall'Agenzia Web di Roma ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.