Ogni stagione dell’anno è ideale per andare e visitare Budapest e questo non deriva solo dalla sua unicità in termini di monumenti e musei, proposte gastronomiche e divertimenti offerti, ma anche per via del suo clima favorevole: il meteo di Budapest è ottimale in qualsiasi stagione, permettendovi di organizzare al meglio il vostro viaggio e anche di risparmiare sufficientemente sui voli e l’alloggio.

Budapest, infatti, conta una media di ore di luce di gran lunga superiori rispetto alle altre capitali europee che vi permetteranno di viaggiare anche in stagioni tendenzialmente poco gettonate come l’inverno. Non sarà impossibile infatti godere di giornate soleggiate anche durante l’inverno, quando non dovrete avere a che fare con il caos tipico di alcune capitali. Il tutto dipende naturalmente dal tipo di esperienza che desiderate compiere, consci del fatto che Budapest sarà comunque in grado di offrirvi delle opportunità imperdibili: dai mercatini di Natale ai festival autunnali, dopo aver scelto più precisamente la stagione in cui intendete partire, anche in base alle vostre esigenze, vi basterà controllare il meteo di Budapest per quei giorni e fare la valigia: il divertimento è assicurato.

Il clima di Budapest

Dal punto di vista climatico, la città di Budapest è caratterizzata da estati calde ma non afose ed inverni che risultano essere brevi e freddi. Controllando il meteo di Budapest noterete con non troppa difficoltà che le temperature medie estive si aggirano intorno ai 25°C, con agosto che raggiunge una media un po’ più elevata e che si conferma anche come il mese con il picco massimo di affluenza turistica.

Quindi il consiglio è, qualora anche voi doveste optare per la classica vacanza estiva ma in un luogo diverso dal solito, di riempire la vostra valigia di abiti leggeri, comodi per le vostre passeggiate ed eleganti per le vostre serate, senza dimenticare un cappellino, la crema solare per proteggere la pelle ed un buon costume per fare un bel bagno in una delle tante piscine all’aperto presenti in città.

Tuttavia è doveroso precisare che il mese di giugno risulta essere il più piovoso dell’anno, quindi, anche se tendenzialmente le piogge non sono frequenti, portate sempre con voi una giacca impermeabile per rimanere al sicuro. Affidandovi sempre al meteo di Budapest, dopo qualche ricerca, noterete che se agosto è il mese più caldo, gennaio è quello più freddo: in questo caso le temperature scendono di qualche grado sotto lo zero (all’incirca -2°C secondo il meteo di Budapest) e pur non mancando le giornate di sole, potrebbero nevicare ma non preoccupatevi: sono poco abbondanti e di breve durata, ma soprattutto contribuiscono a rendere il paesaggio incantevole e a rendere l’atmosfera tipicamente invernale.

In questo caso non potrete evitare di mettere in valigia degli indumenti pesanti, ricordando soprattutto indumenti termici, un buon cappotto, sciarpa e guanti. Infine, per chi vuole optare per un viaggio all’insegna del relax dal punto di vista climatico, non può non optare per le mezze stagioni: la primavera e l’autunno, come il meteo di Budapest evidenzia, sono le stagioni migliori sia per le temperature che si aggirano tra i 10°C e i 20°C, sia perché non vi sono troppi turisti. In questo caso vi consigliamo di optare per indumenti che vi permettano di vestirvi a strati, in modo tale da lasciare il vostro alloggio la mattina presto e poter tornare la sera tardi senza problemi legati al freddo o al caldo.

Meteo di Budapest in estate: ecco cosa fare

meteo budapest

Se dopo tanti pensieri e dopo aver valutato al meglio il meteo di Budapest attraverso qualche ricerca avete comunque scelto di optare per il classico viaggio estivo ecco che cosa vi consigliamo di fare per trascorrere le vostre giornate al meglio. Potreste bere un Froccs in un bar all’aperto, si tratta di una bevanda tipicamente estiva contenente vino allungato con soda o acqua frizzantissima: un ottimo rinfrescante.

Non essendovi il mare, optare per le piscine all’aperto può essere un’ottima idea, tra queste vi consigliamo le Palatinus presenti sull’Isola Margherita, vi sono anche alcune con acqua termale calda: ottime se il meteo di Budapest vi ha sorpresi con un giorno più freddo. Se il meteo di Budapest ve lo permette non potrete rinunciare ad un bel pic-nic in un parco, tra i più gettonati troviamo l’Isola Margherita ed il parco Vàrosliget, ma la scelta è quasi illimitata, se vi piace avventurarvi potreste anche spostarvi un po’ fuori dal centro e raggiungere le colline di Normafa ed il Giardino della Filosofia.

In assenza del mare ci si arrangia come si può, quindi se il meteo di Budapest vi sorprende con una giornata soleggiata che vi fa venir voglia di stare stesi ad abbronzarvi leggendo un buon libro non disperate: lungo il Danubio, soprattutto a Buda, vi sono tantissime spiagge libere o a pagamento di cui poter usufruire. Man mano che si avvicina la data della partenza, non dimenticate di controllare sul meteo di Budapest le temperature previste per quelle giornate: aggiungere o togliere qualcosa dalla vostra valigia richiede solo un attimo!

Budapest: aggiornamenti riguardanti la situazione covid-19

Prenotare una vacanza, al giorno d’oggi, significa anche dover necessariamente controllare tutte le disposizioni del governo del luogo in cui si intende andare appena prima di prenotare, soprattutto per essere sicuri di potersi godere tranquillamente la vacanza.

In linea quindi con l’importanza di controllare il meteo di Budapest prima di andare, oggi vi daremo alcune informazioni e aggiornamenti relativi alla situazione covid-19.
Per quanto riguarda le linee guida di viaggio sappiate che all’arrivo non c’è alcuna quarantena obbligatoria, come non ne è prevista una al ritorno.

Sono comunque necessari dei requisiti da rispettare per garantire un totale accesso in sicurezza, tra questi non manca naturalmente il certificato internazionale che risulta valido ed attesta il completamento della vaccinazione contro il Covid-19, l’unica clausola è che l’ultima dose deve essere datata ad almeno 14 giorni prima della partenza.

Per i residenti dell’UE è sufficiente fornire il certificato digitale UE in formato cartaceo o digitale che sia prova o della vaccinazione, o del risultato negativo dell’eventuale test o del recupero di un precedente risultato negativo ancora valido, in questo modo i documenti sanitari forniti non richiederanno diverse verifiche all’arrivo.

Qualunque sia la certificazione in vostro possesso, sia di guarigione che di negatività che del vaccino, assicuratevi che questa sia quanto meno in inglese o, altrimenti, in ungherese.
Qualora doveste essere sprovvisti di qualsiasi documentazione sanitaria sopra citata allora è possibile che l’ingresso non vi venga consentito o vi potrebbe essere richiesta l’auto-quarantena di 10 giorni, quantità che può essere ridotta da due test PCR che vengono confermati negativi una volta in Ungheria che sono a distanza di 48 ore ed entro i primi 5 giorni.

Per quanto riguarda le restrizioni che troverete sul luogo queste vengono gradualmente revocate, ma possono essere reintrodotte in qualsiasi momento esattamente come avviene in alcune regioni italiane, mentre le misure sanitarie preventive rimangono le stesse e sono incoraggiate.

Per quanto riguarda gli incontri sociali il limite massimo è di 100 persone, l’uso di mascherine è invece necessario solo negli ospedali e nelle istituzioni sociali.
Il trasporto pubblico, grande alleato di chi viaggia, è operativo e per quanto riguarda bar e ristoranti questi sono aperti senza restrizioni di sorta.
Per quanto riguarda i Night club questi sono aperti ma solo chi è in possesso di “certificato di immunità” può entrarvi, i negozi sono aperti nel rispetto di misure adeguate quali distanziamento e uso di disinfettante.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Terme di Budapest: un viaggio all’insegna del benessere

terme budapest

Non tutti lo sanno ma le terme di Budapest rendono la città una vera “regina delle acque” grazie alle centoventicinque sorgenti termali su cui sorge.

Cosa vedere a Terni e dintorni: l’Umbria del sud, splendida sconosciuta

Cosa vedere a Terni

Quando parliamo dell’Umbria la nostra mente di viaggiatori va ad Assisi, Perugia, Gubbio o ancora Spello, Todi, Spoleto. Sono cittadine splendide, ricche di storia e di cultura. Ma l’Umbria è qualcosa di più, qualcosa di meno conosciuto e più selvaggio. Per tutti coloro che amano l’Umbria, il cuore verde d’Italia, oggi vi parliamo di Terni e della sua provincia.