Bruxelles, sede del Parlamento Europeo, è ormai da anni allenata a ospitare turisti (specialmente giovani) di tutte le nazionalità, sia per vacanza, sia per motivi di studio. Di conseguenza, la capitale del Belgio propone ai suoi visitatori in cerca di soggiorno ostelli che tutto sembrano, meno che ostelli!

Bruxelles: capitale d'Europa. E' una meravigliosa città multiculturale che ogni anni attira milioni di visitatori da tutto il mondo. Ma è anche la città sede delle principali istituzioni europee, dunque casa per funzionari provenienti da tutte le parti d'Europa. Bruxelles è affascinante: per le strade sono moltissime le lingue che potete ascoltare, e i numerosi locali e pub sono sempre pieni in qualunque sera della settimana. Inoltre, è la capitale del Belgio: uno splendido paese che vi incanterà con le sue cittadine pittoresche, come Bruges, e con il suo cibo appetitoso, come le celebri moules frites.

Proprio per tutti questi motivi, effettuare un soggiorno in questa splendida cittá, sia per ragioni di studio o lavoro e sia per semplice vacanza, rappresenta una bellissima esperienza da fare almeno una volta nella vita. Bruxelles, in effetti, è una Capitale che offre tantissimo, sia per i giovani che per gli adulti. In primavera o in estate è divertente trascorrere le ore serali in qualche locale notturno, magari bevendo qualche drink o assaggiando una delle celebri birre belghe, in piacevole compagnia.

Per coloro che, invece, desiderano passare una serata tranquilla, a disposizione vi sono ristoranti in cui assaggiare qualche piatto tipico locale. Da non perdere per gli amanti delle patatine fritte, l'assaggio di queste prelibatezze davvero buonissime in Belgio, in uno dei numerosi chioschetti presenti in giro per la cittá. Tuttavia, per trascorrere un piacevole soggiorno e non spendere cifre esorbitanti per l'alloggio, come dicevamo, è possibile prenotare degli ostelli a Bruxelles. Ve ne sono tanti e di diverse tipologie, per soddisfare ogni esigenza.

Occhio però! Perché i proprietari degli ostelli di Bruxelles sono molto severi nel selezionare la clientela: mediamente, coloro che possono usufruire delle strutture avvalendosi delle tariffe base (quelle più economiche) non devono avere meno di 18 anni, né più di 35. Perciò… i minorenni si facciano accompagnare da un tutore, e gli over 35 affittino una stanza singola!

Ostelli a Bruxelles (non i più economici ovviamente)

Sicuramente non possiamo non menzionare l’Hostel Grand Place: l’ostello, situato nel cuore di Bruxelles, nella Piazza Grande di cui prende il nome, è imbattibile per il rapporto tra tariffa minima e posizione. Partiamo infatti da un minimo assoluto di 18 euro a notte; e dal Grand Place troviamo, accanto a noi, un’infinita di pub, ristoranti e negozi di souvenir.

Più centrale addirittura della Manneken Pis, la grande statua in bronzo del bimbo che sta orinando, c’è SleepWell al numero 23 di rue Damierr.

Da segnalare poi, per l’atmosfera senza dubbio diversa e anticonformista, il 2GO4 Quality Hostel, ostello da cui è possibile raggiungere tutti i punti di maggior interesse anche a piedi. Il 2GO4, a causa del suo design particolarmente insolito e colorato è certamente tra gli ostelli più “simpatici” di Bruxelles!

Ostelli a Bruxelles: nei pressi della città

Non potevamo non nominare l’Auberge des 3 Fontaines, ostello a 15 minuti di metro dal centro (più un’altra decina di minuti a piedi dalla stazione metro), che situato al limitare della foresta vince il premio come ostello più verde di tutta la regione. Il turista che sceglierà di albergare al Des 3 Fontaines potrà, dopo aver visitato la capitale europea, rilassarsi a due passi dal verde e, se lo desidera, praticare sport. Inoltre, grazie ai rapidi collegamenti con il centro cittadino non si corre certo il rischio di annoiarsi!

Da annotare anche il Brxll 5 City Centre Hostel, a soli dieci minuti a piedi dalla stazione di Gare du Midi e da Manneken Pis. Questa struttura, che riserva costi a partire da 19 euro, ha al suo interno connessione wi-fi, tv LCD e deposito bagaglio in forma gratuita. Un’altra alternativa da valutare quindi quando si vuole soggiornare nella città europea per antonomasia.

Ostelli a Bruxelles

Per visitare al meglio e in modo economico Bruxelles, la vostra migliore opzione è senza dubbio l'ostello. Abbandonate l'idea del “casermone” senza servizi, qui c'è molto per voi. Vediamo i migliori quattro:

  • Il Brussels Hello Hostel: Nel centro di Bruxelles, offre una terrazza, un bar, una reception aperta 24 ore su 24. Connessione Wi-Fi gratuita nelle aree comuni. Le camere hanno arredi semplici e di bagno comune, ma vi sono dei comodi armadietti gratuito e una bella sala comune con TV.
  • Sleep Well Youth Hostel: uno dei se non il migliore ostello a Bruxelles, a pochi minuti a piedi dalla bellissima Grand Place. I servizi che offre sono camere spaziose e ben arredate con pavimenti in legno massello, scrivania, armadio, e bagno con doccia e servizi igienici. Inoltre connessione Wi-Fi gratuita, tavolo da ping pong nella sala comune e ottimo servizio di noleggio biciclette.
  • Brxxl 5 City Centre Hostel: a 900 metri dalla Borsa trovate il Brxxl 5 City Centre. Reception sempre attiva, wiki gratuito, camere con scrivania, bagno privato e lenzuola. Nonché una magnifica terrazza da dove fare colazione.
  • Van Gogh Hostel City: un pò più lontano dal centro, ma neppure troppo, l'economicissimo vi offre una reception sempre attiva e connessione wi-fi. La struttura, davvero carina, presenta un punto bar, terrazza e giardino. Ampie le sale comuni del salone e della cucina, dove troverete un biliardo, le freccette, ed anche una biblioteca.

Quando visitare la Capitale belga?

Come per tutte le città del mondo, anche nella città belga ci sono periodi più indicati per passare una vacanza da queste parti. I periodi migliori sono i weekend e i mesi di luglio/agosto: questo perchè durante questi giorni non c’è il via vai di chi lavora a Bruxelles, sede delle istituzioni europee, come il Parlamento, le Commissioni e il Consiglio. Di conseguenza, in questi periodi si possono trovare dei prezzi d’albergo inferiori fino al 40% rispetto ai mesi tradizionali, un ottimo risparmio per chi avesse in mente una vacanza low cost, da abbinare nonostante tutto ad una visita approfondità della Capitale. Proprio perchè la città belga è sede di importantissime istituzioni a livello europeo e per questo motivo vede arrivare e partire un gran numero di persone, l’offerta degli hotel è molto ampia e per tutti i gusti, soprattutto quelli economici. Ogni struttura alberghiera inoltre ha la connessione wi-fi (indispensabile per offrire un servizio sia ai turisti che a coloro che arrivano a Bruxelles per lavorare) con spazi ampi dedicati al relax o alla sala riunioni.

A parte la presenza di persone, il periodo migliore dal punto di vista climatico per visitare la cittá belga va, indicativamente, dalla metá del mese di Maggio alla metá di quello di Settembre, in quanto vi è un piacevole equilibrio di sole, buone temperature e clima adatto alle passeggiate e alle visite. Luglio ed Agosto sono poi i mesi maggiormente caldi, comunque se si passeggia conviene portare con sé sempre una felpa o un maglione leggero ed un ombrello, in quanto durante la giornata o alla sera, potrebbe presentarsi una leggera pioggia o aria un pó fresca.

Cosa vedere a Bruxelles?

Di seguito riportiamo un elenco sintetico delle bellezze artistiche da non perdere se si decide di fare una vacanza nella città belga:

  • La Grand Place, ritenuta una delle piazze più affascinanti del mondo;
  • L’Atonium (struttura di ferro in cristallo), visitabile in tutti i giorni dell’anno;
  • Museo delle Belle arti, con più di 1000 opere esposte, tra le quali quelle di maestri come Van Dick, Rubens, Bruegel, Delacroix e Jordaens;
  • Museo del fumetto, con la Capitale belga che è il vero centro di riferimento per tutti coloro che amano questo hobby;
  • Quartiere Du Sablon, dove poter ammirare tre bellezze: la cattedrale di Notre Dame du Sablon, l’antica pasticceria Wittamer e la Maison du Chocolate;

Infine, per completare il quadro, ecco altri due posti imperdibili: il Museo Magritte e il Mannequin Pis.

In generale, per coloro che amano ammirare bei luoghi e bellezze architettoniche, è consigliabile fare una passeggiata per la celebre Grand Place e poi fare una tappa al Manneken Pis, irriverente statua cittadina che raffigura un bambino mentre urina, uno dei simboli di Bruxelles. Se si è amanti invece dei dolci, assolutamente da non perdere, come detto, in Place du Grand Sablon, sia la Maison du Chocolat, dove si possono assaporare del cioccolato e delle praline gustose, e sia la pasticceria Wittamer, celebre per le sue gauffres. Dolcezza e bellezza dunque nello stesso luogo.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Cosa vedere a Kemer (in Turchia)? Te lo spieghiamo noi

Se siete alla ricerca di mete alternative per godervi spiagge e mare incontaminato Kemer fa per voi. Si trova in Turchia ed è facilmente raggiungibile dall'Italia con i voli per Antalya della durata di tre ore scarse. Ci sono circa 70 chilometri che dividono le piste dell' aeroporto dalla città che può essere raggiunta tramite taxi, bus oppure prendendo un auto a noleggio.

Cosa vedere a Zurigo: musei, cultura e tante attrazioni

Cosa vedere a Zurigo

La Svizzera è una terra piena di attrazioni, di paesaggi mozzafiato, circondata da un’atmosfera magica. Tra le tante cose da vedere in Svizzera citiamo i castelli medioevali, la famosa passeggiata sulla Murata di Bellinzona, il borgo medievale di Gruyères, nel cantone di Friburgo. Non si può non passare e provare il pavé du Château o il cioccolato ripieno alla nocciola della Confiserie Walder a Neuchâtel.