Visitata ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutti il mondo attratti dalle sue bellezze e meta di studenti e professionisti europei che vogliano migliorare il proprio curriculum, Londra da diversi secoli è diventata un punto di riferimento mondiale per l’economia, la cultura, l’arte e la storia. Tutti, prima o poi, hanno il desiderio di effettuarvi un soggiorno, breve o prolungato che sia, per conoscere questa città cosmopolita e affascinante sotto diversi punti di vista.

E ogni viaggio che si rispetti prevede tappe fondamentali da non perdere, come ad esempio i monumenti di Londra più significativi per la cultura e la storia, non solo britannica, ma europea e mondiale. Non solo bellezze storico-architettoniche, ma siti che hanno visto lo svolgersi di eventi importanti e l’azione di personaggi che hanno fatto epoca. Partiamo quindi alla scoperta di luoghi, piazze, edifici e quindi dei monumenti di Londra che devono essere ammirati durante un viaggio in terra britannica.

Alla scoperta di statue e piazze storiche tra i monumenti di Londra

In questa città vi sono alcune piazze storiche bellissime, che rappresentano un punto d’incontro per londinesi e turisti, ma che ospitano anche delle statue importanti per la storia della nazione britannica, veri e propri monumenti di Londra. Se Piccadilly Circus rappresenta il cuore del divertimento e dello shopping per tanti, Trafalgar Square invece è la piazza degli eventi storici della nazione. Qui si radunarono gli Inglesi per festeggiare la fine della Seconda guerra mondiale, ad esempio.

E sempre qui si situa, tra i più importanti monumenti di Londra, la statua del celebre ammiraglio Nelson, il condottiero che sconfisse i francesi di Napoleone nell’epica battaglia navale appunto di Trafalgar. Nella stessa piazza si trovano altre statue di personaggi famosi, tra cui George Washington, uno dei padri fondatori degli Stati Uniti. Un’altra piazza importante, Parliament Square, ospita, oltre al Parlamento, anche la statua di Churchill, il primo ministro che guidò alla vittoria la nazione nella Seconda guerra mondiale.

Tra chiese e teatri celebri

Tra gli edifici religiosi che sono punto di riferimento per la città e tra i monumenti di Londra da non perdere, vi è l’Abbazia di Westminster. Questa, realizzata nel XI° secolo, ha visto l’incoronazione di diversi monarchi inglesi ed è la dimora funebre di tanti di essi e di vari personaggi celebri. Tale antichissima costruzione rappresenta uno dei monumenti di Londra più celebri e visitati per la sua storia e la sua bellezza architettonica.

Per coloro che amano il teatro in generale e Shakespeare in particolare, non si può rinunciare a visitare il Globe Theatre. Sebbene esso sia stato ricostruito nel corso dei secoli, a causa di un incendio che distrusse l’edificio originale, continua comunque ad affascinare. Questo è il teatro che vide svolgersi per la prima volta le opere del drammaturgo britannico e che rappresenta tra i monumenti di Londra più belli e suggestivi.

Monumenti di Londra, tra intrighi e gioielli

Altro luogo importante, anche se spesso connesso ad eventi drammatici della storia inglese e tra i monumenti di Londra più visitati, vi è senz’altro la Torre di Londra. Questo edificio antichissimo, si è trasformato nel corso dei secoli in una prigione, in cui vennero rinchiusi ed anche giustiziati diversi nemici della Corona. Tra questi, la più celebre è Anna Bolena, per un breve periodo regina consorte del Re, ma soprattutto madre della futura Regina Elisabetta I°.

monumenti di londra

Trasformatasi in un museo al giorno d’oggi, tra i suoi vari edifici vengono ospitate armi ed armature storiche, ma anche i celebri gioielli della Corona britannica. Tra questi, i più importanti sono lo scettro, la spada e la corona, veri e propri simboli della monarchia. Questo complesso, tra i monumenti di Londra, è quello che maggiormente affascina i turisti per le sue vicende storiche ed i personaggi noti che vi hanno preso parte.

monumenti di londra 2

Per scoprire ed ammirare i monumenti di Londra, considerando il loro numero e la loro bellezza storica ed architettonica, servirebbero vari giorni o addirittura settimane. Per questo motivo, la Capitale britannica meriterebbe di essere visitata più volte e in varie stagioni. D’altronde, gli splendidi monumenti di Londra sarebbero solo una scusa per cercare di vivere, almeno per un certo periodo, l’affascinante atmosfera di questa città, che nel corso dei secoli ha ammaliato milioni di persone.

La National Gallery di Londra e Trafalgar Square 

monumenti di londra

Probabilmente una delle prime cose da vedere a Londra: Trafalgar Square. Una piazza imponente che porta a tante parti importanti della città con i suoi viali, come The Mall che arriva fino a Buckingham Palace o Whitehall che termina all’House of Parliament e ancora lo Strand che conduce alla City. 

È una vera e propria icona della città ed inoltre fa da cornice alla National Gallery, uno dei più importanti musei al mondo. 

 La sua fama mondiale è dovuta alla presenza di pezzi unici risalenti addirittura all’età prestorica risalenti a 25.000 anni fa e di collezioni straordinarie come quelle dei pittori italiani come Botticelli e Michelangelo o dei maestri inglesi del XVII° e XVII° secolo. 

La collezione permanente ha più di 2.300 dipinti, con quadri di Tiziano, Rembrandt, VanGogh, tanto da essere considerato pari al Louvre, anche se di dimensioni molto ridotte. 

Buckingham Palace

La residenza della monarchia inglese, un maestoso palazzo di più di 700 stanze, con 20 ettari di giardino reale. D’estate, quando la famiglia reale si reca alla residenza estiva, è possibile visitare l’ala ovest. Qui si trovano alcune stanze degli appartamenti di stato e, all’esterno, è possibile visitare le scuderie reali dove si trovano le bellissime carrozze usate negli eventi più importanti. 

Ogni giorno alle 11:30, inoltre è possibile assiste al celebre cambio della guardia.  Gli uomini di guardia ai cancelli si esibiranno nel famoso rito, e con attenzione è possibile capire se la Regina è in casa, infatti in quel caso le guardie saranno quattro. 

Inoltre, quando la Regina è presente, la sua bandiera personale sventolerà sopra il palazzo. Mentre se a librarsi nell’aria è la Union Jack, cioè la bandiera inglese, vuol dire che sua maestà non è presente nella residenza.